Suicidio con lo Spezia, addio sogno play-off e arrivederci a settembre

salernitana-spezia-fabiani
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Addio sogni di gloria. La Salernitana cade in casa contro lo Spezia nell’ultima di campionato e deve rinunciare ad ogni ambizione di promozione.
Spezia alla ricerca di punti per consolidare il terzo posto, granata obbligati a vincere.
Ventura opta per un offensivo 4-2-4 con difesa pressoché inedita. Partono meglio i liguri, poi i padroni di casa vengono fuori e trovano il vantaggio grazie ad uno splendido gol di Gondo.
La doccia fredda nel recupero del primo tempo: ennesima amnesia difensiva e tutto da rifare.
Il calo è vistoso nella ripresa, i bianconeri ne approfittano e si impadroniscono della manovra di gioco, granata in affanno. Ventura tentenna nei cambi e Maistro pensa bene di farsi espellere per doppio giallo. Tutto si complica, il trainer corre ai ripari passando al 3-4-2 ed inserendo tre difensori ed un centrocampista.
Lo Spezia mantiene il pallino del gioco e trova l’imbucata giusta negli istanti finali: Salernitana KO e sogni riposti nel cassetto.

La compagine di Ventura ha giocato solo a tratti col piglio giusto, poi un atteggiamento sportivamente non adeguato alla battaglia. Per impegni de genere sarebbero serviti maggiori tassi di concentrazione e fame di vittoria.
Ogni partita decisiva è stata fallita in questa stagione dalla Salernitana, che ha chiuso il campionato in decima posizione a quota 52 punti.
Scarsa continuità di rendimento, fase difensiva precaria, motivazioni discutibili: questo il mix dell’anno sportivo appena concluso. La tifoseria si era (giustamente) illusa, questa squadra in una sola notte l’ha riportata sulla terra dopo un lungo tira e molla. Ventura ha le sue inequivocabili responsabilità e la stagione resta complessivamente al di sotto di aspettative e possibilità. Fallimento, è l’unica parola consona allo spettacolo messo in opera.
La Salernitana ha meritato l’esclusione dai play off perché le formazioni che l’hanno preceduta in graduatoria sono più attrezzate per l’obiettivo.
Il prossimo anno si partirà daccapo, si Fabiani farà le consuete provviste di prestiti laziali e contratti pluriennali. Con gli stessi presupposti delle ultime annate non si potrà che recidere ancora quanto resta della passione nei cuori dei tifosi dell’Ippocampo.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: