Serie D: Nocerina salva, l’Agropoli retrocesso in Eccellenza

serie-d
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Confermato in Consiglio Federale il blocco del campionato di Serie D e dei campionati dilettantistici causa COVID-19.

Serie D: Agropoli retrocesso in Eccellenza

Ieri si è tenuto il Consiglio Federale che ha deciso il futuro del calcio italiano.

Come si poteva immaginare la “linea Gravina” ha prevalso. Il campionato di Serie D e gli altri campionati dilettantistici tra cui il calcio femminile sono terminati in anticipo.

Confermati, dunque i criteri che erano stati rivelati un paio di settimane fa:

  • promozione delle prime classificate nei nove gironi di Serie D;
  • retrocessione delle ultime quattro classificate in Eccellenza;

Restano in quarta serie Nocerina e Gelbison

Nel girone H vince il campionato e va in Serie C il Bitonto. I pugliesi per la prima volta in 99 anni di storia approdano in terza serie. Confermata la salvezza della Gelbison che non è mai stata in discussione.

Soddisfazione, invece a Nocera Inferiore. La Nocerina di patron Maiorino è salva. Nella prossima annata giocherà ancora in Serie D. La situazione dei molossi era considerata molto spinosa perché al momento dello stop causa COVID-19 i rossoneri erano a pari punti con Grumentum e Nardò in piena zona play-out. Solo gli scontri diretti con quest’ultime e grazie al pareggio maturato negli ultimi minuti contro il Francavilla anch’essa retrocessa ha decretato la Nocerina salva sul campo.

Retrocesso l’Agropoli. I cilentani al momento dello stop erano all’ultimo posto in classifica con poche se non nulle possibilità di salvare la categoria. I biancoblù ripartiranno dall’Eccellenza massima serie dilettantistica regionale. Non si può parlare di ripescaggio poiché la società cilentana è stata ripescata in Serie D agli inizi di questa stagione. Termina dopo appena un anno il cammino dell’Agropoli in quarta serie. Si ricorda una frase di Walter Taccone dopo il ripescaggio dei cilentani: «Con me l’Agropoli non morirà mai». Purtroppo la scellerata gestione dell’ex patron dell’Avellino dimessosi nel mese di novembre ha dato un enorme contribuito per la retrocessione dei delfini ai quali auguriamo un pronto ritorno nel campionato di Serie D.

Ora la LND con a capo il presidente Sibilia andrà incontro ad una caldissima estate. Infatti, tante saranno le società soprattutto quelle retrocesse pronte a fare ricorso per annullare le retrocessioni a tavolino dovute allo stop del campionato.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: