Serie C: respinti i ricorsi di Picerno e Bitonto, Serie D per entrambe

FIGC-Tribunale-Federale-Nazionale
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Pochi minuti fa la Corte d’Appello ha emesso la sua sentenza sul caso di Picerno e Bitonto, squadre militanti in Serie C.

Serie C: Foggia promosso d’ufficio

La questione Picerno– Bitonto al momento sta bloccando il destino della Serie C e della Serie D.

I calendari previsti nella giornata di ieri sono stati rinviati, causa ricorso delle due società.

In primo grado entrambe le società sono state retrocesse in Serie D per i fatti riguardanti una gara di Serie D tra Picerno e Bitonto del 2019 che ha sancito la promozione in terza serie dei lucani.

Questo il risultato della sentenza di primo grado:

II Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare, all’esito della Camera di consiglio, accoglie parzialmente il deferimento e, per l’effetto, irroga le seguenti sanzioni:

  • per il sig. Anaclerio Michele, anni 2 (due) di squalifica;
  • per il sig. De Santis Vincenzo, anni 4 (quattro) di inibizione, oltre all’ammenda di € 50.000,00 (cinquantamila/00);
  • per il sig. De Santis Nicola, anni 4 (quattro) di inibizione;
  • per il sig. Picci Antonio Gìulio, anni 1 (uno) e mesi 8 (otto) di squalifica;
  • per il sig. Fiorentino Daniele, anni 1 (uno) di squalifica;
  • per il sig. Montrone Giovanni, anni 1 (uno) e mesi 8 (otto) di squalifica;
  • per il sig. Turitto Onofrio, anni 1 (uno) di squalifica;
  • per il sig. Patierno Francesco Cosimo, anni 1 (uno) e mesi 8 (otto) di squalifica;
  • per il sig. Mitro Vincenzo, anni 4 (quattro) di inibizione;
  • per la società AZ Picerno Srl, retrocessione all’ultimo posto in classifica del campionato di Lega Pro per la stagione sportiva 2019-2020;
  • per la società USD Bitonto, penalizzazione di punti 5 (cinque) in classifica, da scontarsi nel corso della stagione sportiva 2019-2020.

Proscioglie da ogni incolpazione i sig.ri Rossiello Francesco, D’Aucelli Paolo e la società Potenza Calcio SRL.

Ricorso respinto

Nel corso di questi ultimi minuti la FIGC ha pubblicato la sentenza riguardante il ricorso di Picerno e Bitonto.

Ricorso respinto per entrambe le società, dunque, confermata la retrocessione d’ufficio per il Picerno e i 5 punti di penalità da scontare nello scorso campionato dal Bitonto. Così i neroverdi sarebbero sostituiti dal Foggia che si è classificata seconda in classifica lo scorso anno.

La Corte ha respinto anche i reclami della Procura Federale e dell’Audace Cerignola e ha confermato le sanzioni comminate dal Tribunale Federale Nazionale nei confronti di Vincenzo Mitro, Nicola De Santis e Vincenzo De Santis (4 anni di inibizione), Daniele Fiorentino e Onofrio Turitto (1 anno di squalifica). Sono stati invece parzialmente accolti i reclami di Michele Anaclerio (squalifica ridotta da 2 anni a 1 anno e 8 mesi) e Francesco Cosimo Patierno (squalifica ridotta da 1 anno e 8 mesi a 1 anno e 4 mesi).

Nonostante entrambe le società possono fare ancora ricorso al Collegio di Garanzia presso il Coni, il Foggia e una tra Bisceglie e Rende si apprestano a tornare in Serie C.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *