Scherma italiana: intervista al campione europeo Giampiero Pastore

giampiero-pastore
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Attualmente avvocato, Giampiero Pastore è stato due volte campione europeo di scherma italiana nell’individuale. Una bacheca ricca di trofei nella quale ci sono anche due medaglie olimpiche nella sciabola a squadre. Ha concesso un’intervista a SalernoSport24.

Giampiero Pastore, campione olimpico di scherma

Due volte campione europeo di scherma e due medaglie per la categoria sciabola a squadre: Atene ’04 e Pechino ’08. In squadra con Aldo Montano vincitore della medaglia d’oro individuale ai Giochi olimpici di Atene. Questi i maggio risultati sportivi in una bacheca pur ricca per l’avvocato Giampiero Pastore.

Come sta passando la quarantena?

«Mi sto adeguando ai tempi. Nel senso ho la fortuna di lavorare da casa quindi tutto il lavoro sta procedendo, chiaramente con dei ritmi diversi. Ci stiamo adeguando un po’ tutti a questa nuova modalità».

Quanto pesa ritrovare le motivazione dopo lo spostamento delle Olimpiadi?

«Sicuramente per gli atleti è un momento particolare. Nella storia delle Olimpiadi non era mai successo. Gli atleti preparano un quadriennio dove tutto deve essere programmato per tempo. Il rinvio di un anno sicuramente è una situazione complessa ma sono convinto che i grandi campioni sanno tra le varie caratteristiche che devono avere, proprio lo spirito di adattamento. Quindi sicuramente ognuno di loro riuscirà a trovare le giuste situazioni al momento. E’ chiaro ci sono diverse fasce di età dove un anno può incidere maggiormente, ma credo che arrivati a questo punto, la differenza la faccia sempre le motivazioni e la testa. Sono sicuro che i grandi campioni dell’Italia ma come anche in altri paesi, sapranno attraversare questa ulteriore difficoltà».

Ricorda il suo successo più bello?

«Fortunatamente ce ne sono tanti. Sicuramente le medaglie olimpiche che sono un momento unico nella carriera di un atleta. Ho avuto la fortuna di vincerne due e quindi sicuramente sono tra i miei successi più importanti sia Atene 2004 che Pechino 2008».


SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: