Salernitana-Spezia, le probabili formazioni: ballottaggio Micai-Vannucchi

vannucchi-entella-salernitana
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Le probabili formazioni di SalernitanaSpezia. Ballottaggio MicaiVannucchi, rischio turnover per Cicerelli e Jaroszynski. In avanti, spazio a Djuric dal 1′.

Salernitana-Spezia: come arrivano le due formazioni

Tutto in 90 minuti. La Salernitana, per staccare un pass per gli spareggi promozione, questa sera dovrà necessariamente battere lo Spezia all’Arechi. Per farlo, però, la “Banda Ventura” dovrà offrire una prestazione maiuscola contro la compagine ligure che, al netto di assenze e avvicendamenti forzati per non incorrere in sanzioni disciplinari, resta sempre una squadra molto insidiosa. Novanta minuti per spazzare via dubbi e mugugni, nonché una ormai consueta insicurezza che ha sempre condizionato il cammino della Salernitana negli ultimi anni. Novanta minuti per capire, in fondo, cosa la Salernitana vorrà fare da grande. Il raggiungimento dei play-off, di fatto, rappresenterebbe il punto più alto della gestione LotitoMezzaroma. Un obiettivo che, al netto delle frasi di rito dell’allenatore e della dirigenza ed al livello tutt’altro che eccelso dell’attuale Serie B, è ampiamente alla portata fin dall’inizio. Lo Spezia, come già anticipato, con ogni probabilità scenderà in campo con una squadra piuttosto rimaneggiata. Diversi gli assenti, tra cui l’ex di turno Ragusa, a cui vanno ad aggiungersi ben 8 diffidati. Facile prevedere, dunque, un ampio turnover da parte di Vincenzo Italiano in vista degli spareggi promozione.

I granata

I granata, com’è ormai noto, dovranno rinunciare a Mantovani e Lombardi per infortunio, oltre a Billong, finito fuori rosa e in procinto di cambiare aria. Dubbi sul modulo e su alcuni interpreti da mandare in campo per Gian Piero Ventura, orientato a schierare i suoi con un 4-2-3-1. Il primo dubbio riguarda la scelta dell’estremo difensore. Dopo la buona prova di lunedì, Gianmarco Vannucchi si candida prepotentemente ad una maglia da titolare a scapito di Micai, eventualmente pronto a riprendere il suo posto tra i pali dopo il turno di riposo. Con ogni probabilità, l’ex CT della Nazionale scioglierà le riserve soltanto nelle ultimissime ore che precederanno il match.

In difesa, la linea a 4 sarà composta da Karo a destra, Aya e Migliorini al centro e Lopez a sinistra. Dalla panchina Cicerelli, titolare nelle ultime due ed apparso leggermente affaticato. Panchina anche per Jaroszynski, diffidato e dunque preservato per l’eventuale primo turno dei play-off. In mediana, tornerà dal 1′ Akpa Akpro, che sarà coadiuvato da uno tra Dziczek e Di Tacchio, con il capitano, anche lui diffidato, leggermente favorito. In avanti, a supporto dell’unica punta Djuric, agirà il terzetto di trequartisti composto da Gondo, Maistro e Kiyine, al rientro dopo la squalifica. Tra i convocati, si rivede anche Alessio Cerci.

Lo Spezia

Numerose le defezioni in casa aquilotta. Italiano dovrà fare a meno degli infortunati Marchizza, Mastinu, Capradossi, Reinhart e Galabinov, oltre a Vitale e all’ex di turno Ragusa, esclusi dalla lista dei convocati perchè non al meglio. Si rivede, invece, Federico Ricci, gemello dell’altro ex di turno Matteo, praticamente assente in tutto il rush finale. Oltre alla lunga lista di indisponibili, l’ex tecnico del Trapani dovrà gestire al meglio anche quella dei diffidati, che comprende ben 8 calciatori. Con l’organico ridotto all’osso, però, il tecnico sarà, gioco forza, costretto a “pescare” tra i calciatori ad un cartellino dalla squalifica. Tra i papabili ci sono Vignali, Gyasi e Gudjohnsen. Il primo perché, in ogni caso il suo alter ego Ferrer è in diffida come lui. Il secondo perché Di Gaudio non ha ancora novanta minuti nelle gambe, ed il terzo perché il reparto attaccanti è piuttosto scarno. Lo Spezia, dunque, dovrebbe scendere in campo con Scuffet in porta, Vignali, Erlic, Terzi e Bastoni in difesa. In mezzo Acampora, con Mora, in ballottaggio con Bartolomei, diffidato a sua volta, e Maggiore mezzali. In avanti, Nzola a destra, Gyasi a sinistra e Gudjohnsen al centro.


SALERNITANA (4-3-1-2): Vannucchi; Karo, Migliorini, Aya, Lopez; Akpa Akpro, Di Tacchio; Gondo, Maistro, Kiyine; Djuric. A disp. Micai, Curcio, Cerci, Capezzi, Jallow, Cicerelli, Jaroszynski, Dziczek, Heurtaux, Giannetti. All. Ventura

SPEZIA (4-3-3): Scuffet; Vignali, Erlic, Terzi, Bastoni; Maggiore, Acampora, Mora; Nzola , Gudjohnsen, Gyasi. A disp. Krapikas, Ramos, M. Ricci, F. Ricci, Gyasi, Bartolomei, Di Gaudio, Ferrer, Desjardins. All. Italiano

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: