Salernitana: primo appuntamento in Coppa tra polemiche e gialli

salernitana-reggina-arechi
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Andrà in scena questa sera allo stadio Arechi la partita tra Salernitana e Sudtirol, valida per il secondo turno della Coppa Italia. La vincente affronterà la Sampdoria a Marassi a fine ottobre.

Salernitana: primo appuntamento in Coppa Italia

Castori ha convocato quasi tutto il roster a disposizione, Dziczek ancora convalescente. Al di là del valore di evento ufficiale, il match rappresenta una buona occasione per testare ancora condizione psicofisica e schemi tattici. Sarà importante verificare lo stato di crescita dell’apprendimento sui dettami del trainer Castori e sullo stato dell’amalgama del gruppo. Pronto anche l’ultimo arrivato a Salerno, Leonardo Capezzi, già da gennaio sulle sponde del Golfo. Continuano, tuttavia, in città discorsi e polemiche relativamente alle esternazioni del DS Fabiani. Alla disattenzione societaria e anche per la dozzina di Daspo emanati dalla Questura. Persone colpevoli solo del troppo amore per la casacca granata. Stanchi delle continue umiliazioni perpetrate negli anni dalla proprietà, o parte di essa, si sono immolati per difendere la dignità dell’intera cittadinanza.

Polemiche verso la stampa

Il tutto è avvenuto, e continua a svolgersi, nel silenzio più assordante dei rappresentanti locali delle istituzioni pubbliche. Una vergogna. Personaggi simbolo del tifo salernitano, protagonisti di un atto plateale, ma assolutamente simbolico e pacifico, sono stati trattati alla stregua di criminali ed oggetto di cotanta viltà da parte di chi dovrebbe invece estinguere i venti di rivolta e agire con fare diplomatico per ristabilire rapporti civili e rispettosi tra le parti in tensione. La medaglia per una tale coraggiosa iniziativa repressiva va consegnata a Prefetto e Questore della città d’Ippocrate, il quale si starà rivoltando sdegnato nella tomba.

Provvedimenti indubbiamente legittimi ma che probabilmente non erano opportuni ed adeguati al momento storico ed a quanto realmente avvenuto, oltre che per gli intenti. L’autore delle audaci ordinanze, provando a giustificarlo, non conoscerà bene la storia granata e le tante angherie patite dai supporter del Cavalluccio, che fanno della Salernitana un’importante ragione di vita.
Sarà interessante valutare il metro di giudizio di chi analizzerà i ricorsi formulati sul caso.

Il presunto caso Covid-19

Non mancano i gialli neanche oggi, intanto. La Salernitana, ormai preda anche di fuga di notizie nonostante i lunghi silenzi comunicativi, è subito corsa ai ripari in merito ad alcune notizie circolate relativamente a due presunti casi di contagio COVID19. Il club ha comunicato che non c’è stata alcuna positività accertata all’interno del gruppo squadra bensì due tamponi dovranno essere ripetuti in quanto il materiale prelevato è risultato insufficiente ai fini di una diagnosi. I misteri e la nebbia sulla Salernitana diventano sempre più fitti.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *