Ventura in conferenza pre Pisa: “Una squadra convinta dei propri mezzi”

ventura-conferenza-pisa
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Conferenza stampa, seppur virtuale, pre match per mister Gian Piero Ventura in vista della partita di domani pomeriggio in casa contro il Pisa.

Ventura: “La Curva ci sarà sempre”

La Salernitana domani affronterà il Pisa alle ore 18 allo stadio Arechi. Gara valida per la 29ª giornata del campionato di Serie BKT. La tifoseria granata è in fermento per i festeggiamenti, già iniziati nella serata di ieri per le vie della città. Il Castello Arechi ed il Municipio si sono colorati di granata. Un piccolo ma significativo gesto per rendere omaggio alla data di nascita del club. Passeggiata con cori e fumogeni hanno accompagnato sobriamente il desiderio di condividere un evento certamente importante. Immancabili gli striscioni di commemorazione in vari luoghi di Salerno.

Dopo la sosta che Salernitana vedremo?

«Una Salernitana più convinta dei propri mezzi. Gia quanto fatto, con un lavoro di costruzione interna, è un ottimo lavoro. Mi auguro che sia quello che ho percepito, in questo mese, di una squadra più consapevole dei propri mezzi per ritagliarsi un ruolo da protagonista in questo campionato».

Nonostante la pausa tornano gli infortuni

«L’unico infortunio non preventivatile è stato quello di Cicerelli, un fastidio ancora poco chiaro mi auguro non sia grave. Per il resto si tratta di acciacchi storici».

Micai assente, esordio per Vannucchi

«Un altro degli infortuni non preventivati. Siamo dispiaciuti per lui ma sono sereno perché in porta ci va un portiere che gode di stima nostra e dei compagni, Vannucchi è un portiere che ha lavorato sempre tanto e in silenzio. Sono convinto che, nonostante tutto, Micai comunque ci darà una mano perchè lui come noi ha voglia andare in campo».

Salernitana in campo senza pubblico

«Anche io volevo stare all’Arechi a fare la conferenza con voi, purtroppo un pubblico come Salerno è penalizzato da questo ma nonostante ciò la Curva ci sarà sempre. La crescita di una squadra si vede anche in questo».

Questo calcio che riparte con i relativi controlli

«Stanno cercando di rifletterci sopra. Siamo passati prima al fatto che non ci si poteva allenare al parco, poi le mascherine tolte e rimesse durante e post allenamento. Adesso il calciatore positivo viene messo in quarantena e la squadra gioca. Credo e spero che il pubblico possa tornare allo stadio perché il calcio senza pubblico perde tantissimo. Ma sempre usando buon senso e riflessione».

Partita dal sapore amarcord col Pisa

«Cerci aveva 18 anni ai tempi del Pisa, io ne avevo 25 ma era un calcio di altri tempi. Abbiamo provato tanto e soprattutto varie situazioni su come si potrà presentare l’avversario. Saranno dieci gare che vorremo giocare per vincere, con grande umiltà. Abbiamo lavorato e siamo in grado di poterle fare a seconda di come si porranno gli avversari».

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: