Salernitana-Pisa, le statistiche del match: possesso agli avversari e ripartenze letali

salernitana-pisa-lombardi
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Analizzando le statistiche di SalernitanaPisa balzano agli occhi molti numeri abbastanza discordanti col risultato finale; vediamoli di seguito.

Le statistiche di Salernitana-Pisa

Nel match di ieri la Salernitana ha saputo massimizzare le occasioni create ed è riuscita a difendere per bene il risultato incappando in una défaillance con i 3 punti già al sicuro.

Tanti i numeri da analizzare per le statistiche, ma quello che colpisce di più fa riferimento al possesso palla; nonostante il 4-1, il pallino del gioco è stato spessissime volte tra le mani del Pisa, capace di mantenere il pallone per il 65% del tempo di gioco. In favore del Pisa anche il numero di conclusioni, sia totali sia nello specchio della porta, ma un buon Belec ed una scarsa mira hanno smontato il dato creato; delle 21 occasioni nello specchio solo il rigore di Marconi ha battuto l’estremo difensore sloveno, i granata, invece, hanno realizzato 4 gol su 19 tiri totali, buon score.

La pressione ospite si evince anche dal dato dei corner, 7-3 in favore del Pisa, mentre i granata risultano più fallosi con 13 falli commessi ad 11. Parità assoluta per quanto riguarda le ammonizioni, 1 per squadra; da sottolineare che l’arbitraggio di Ghersini è stato molto all’inglese, con poche interruzioni e molti provvedimenti verbali diretti ad i giocatori.

Dato statistico più che confortevole, invece, per Gennaro Tutino; l’attaccante napoletano sta vivendo il suo miglior esordio stagionale da quando gioca tra i professionisti. Tra campionato e Coppa Italia sono già 4 le reti realizzate e la doppietta messa a segno ieri gli ha regalato, in coabitazione con Diaw, la vetta della classifica marcatori.

Potrebbe interessarti anche

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *