Salernitana-Pisa, occhio a… Djuric vs Vido: bomber di due generazioni

milan-djuric

Milan Djuric | ph: Bruno Maffia

Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Salernitana-Pisa sarà anche scontro tra due bomber in forma smagliante: Milan Djuric e Luca Vido. Sette anni di differenza, due generazioni diverse, modi di interpretare il ruolo di prima punta completamente diversi, ma in comune in vizio del gol.

Salernitana-Pisa: sfida generazionale tra bomber

Due attaccanti diversi ma con lo stesso obbiettivo: trascinare la propria squadra a suon di gol. Djuric è il classico attaccante dell’est-Europa, il gigante bosniaco è alto 199 cm, il suo gioco non può che basarsi sulla fisicità e il gioco di testa, che coadiuvati ad una discreta tecnica che gli permettono di servire anche i compagni, oltre che trovare spesso il gol grazie al suo senso della posizione. Vido è un giovane attaccante emergente, attaccante completo, alto 182 cm, potrebbe giocare su tutto il fronte offensivo, tuttavia preferisce agire da prima punta.

In che moduli giocano Djuric e Vido

Entrambi i bomber hanno un partner di reparto. Djuric quest’anno è assistito da Gennaro Tutino, altro attaccante molto fisico, e si inseriscono nel 4-4-2 di mister Castori, il quale cerca di sfruttare al meglio le corsie laterali per servire i propri attaccanti. Vido, da quanto visto nelle prime due giornate, dovrebbe essere ancora affiancato da Marconi; nel 4-3-1-2 del tecnico D’Angelo a supportarli da trequartista sarà Soddimo.

Milan Djuric arriva dal gol vittoria di Verona, ma soprattutto dall’ora di gioco con la sua nazionale, con cui partendo da titolare ha sostituito Edin Dzeko. Vido, dopo le prove generali fatte nel campionato post-lockdown, si presenta in forma smagliante a questa stagione andando a segno in entrambe le partite di campionato, gol pesanti che hanno permesso al suo Pisa di agguantare in entrambi i casi il pareggio.

La carriera di Milan Djuric, bomber con l’Italia nel cuore

Milan Djuric ha esordito tra i professionisti all’età di 17 anni con la maglia del Cesena in cui ha giocato in totale cinque stagioni e mezza (dal 2007 al 2010 e dal 2014 al 2016). L’unica parentesi del bosniaco fuori dalla penisola è stata dal 2016 al 2018 quando ha cercato fortuna in Inghilterra, in Championship, con la maglia del Bristol. Successivamente avrebbe vestito la maglia della Salernitana. Tra le due parentesi in bianconero ha militato in diverse squadre: in Serie B con: Ascoli, Crotone, Trapani, Cittadella e in Lega Pro con la Cremonese. Con il Cesena giocherà, nella prima esperienza, in Serie B e Lega Pro; viene richiamato dalla squadra che l’ha lanciato nel 2014 in cui giocherà nel massimo campionato. Djuric è un vero e proprio veterano del campionato cadetto, registra 249 presenze, 54 gol e 17 assist.

Luca Vido e il sogno di tornare da Gasperini

Luca Vido, classe 1997, è natio di Bassano del Grappa. Si mette in mostra con la primavera del Milan per le sue doti realizzative. Viiene notato dal Cittadella che lo prende in prestito a gennaio 2017, dove in sei mesi registra 17 presenze, 4 gol e 2 assist. Il suo cartellino viene, nell’estate successiva, acquistato dall’Atalanta per circa un milione e mezzo di euro. Fa il suo esordio in Serie A e si ritroverà nelle rotazioni di Gasperini per quattro volte dalla panchina, ma non riesce a ritagliarsi spazio. Allora la società bergamasca lo lascia partire in prestito a gennaio, dinuovo al Cittadella, tuttavia non troverà la giusta continuità. Il 2018 è l’anno della consacrazione, Luca approda in prestito a Perugia dove va in doppia cifra nel campionato di Serie B. Nel 2019 trova poco spazio a Crotone e a gennaio arriva a Pisa, dove nei sei mesi convince D’Angelo a riprenderlo in prestito quest’anno. Fino ad ora ha realizzato 23 gol e 10 assist in 98 presenze nel campionato cadetto.


Potrebbe interessarti anche:

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *