Promozione: parola ai tecnici Domenico Castiello e Massimo Marino

Gli allenatori di Virtus Cilento e Calpazio (Promozione) hanno parlato del delicato momento, di allenamenti e possibile ripartenza dei campionati

SalernoSport24
promozione

promozione

Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

La grave crisi, che ha coinvolto ormai tutto il Pianeta, legata all’emergenza Coronavirus ha fermato da tempo l’attività sportiva, sia a livello nazionale che regionale. In Campania le ultime gare disputate, nei vari tornei dilettantistici, si rifanno al week-end del 29 febbraio – 1 marzo. Da li, poi, la sospensione con, in pratica, un mese di stop, destinato, purtroppo, a prolungarsi per ancora almeno due settimane. Abbiamo cercato di capire come si vivono, e affrontano questo particolare momento, anche le squadra di Promozione, inserite nel gruppo D.

Promozione Gruppo D le interviste

In casa Calpazio Massimo Marino, tecnico dei capaccesi, è anche un insegnate: «È un momento delicatissimo– afferma- per noi abituati a stare in mezzo ai ragazzi il disagio è maggiore. Comunque prima si viveva il campo, la squadra, il gruppo sono cose che mancano tantissimo. Ci sentiamo quasi tutti i giorni– continua Marino- all’inizio avevo dato delle schede di allenamento, ora lascio alla libera scelta di ognuno di loro, senza stressarli, visto che non si può uscire, considerate le restrizioni. Io spero in una possibilità di ripartenza non troppo lontana. Ciò vorrebbe dire che tutto sia tornato alla normalità, ma al momento ci credo poco».

Domenico Castiello, infine fa il punto in casa Virtus Cilento: «Il momento non è bello per nessuno, cerchiamo di preservare la nostra salute. Si ripartirà -afferma tecnico dei cilentani- con un’Italia diversa rispetto a quella di febbraio. L’economia sarà in generale molto debole, questo non gioverà sicuramente per il calcio dilettantistico. Stiamo cercando di far osservare dei programmi settimanali ai nostri ragazzi, fatti di aerobica e lavoro per la tonicità muscolare. Spero che si torni a giocare, visto che le partite non erano tantissime. Tornare -chiude Castiello- su un terreno di gioco sarà di sicuro la cosa più bella. Metterà nuovamente entusiasmo e sarà sinonimo di ripartenza».

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: