Pietro Pieri di TuttoCalcioGiovanile: “Alla Lazio per far crescere i ragazzi”

tuttocalciogiovanile
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Il calciomercato ha consegnato agli archivi altre operazioni che da Salerno hanno rinforzato il parco giocatori della Lazio. Quest’anno i movimenti hanno visto i vari Marino, Novella, Cicerelli e Morrone firmare con la squadra biancoceleste. La redazione di SalernoSport24 ha contattato il collega Pietro Pieri responsabile di TuttoCalcioGiovanile per capirne di più.

Pietro Pieri: “Galeotafiore prossimo in prima squadra”

Come raccontato in diretta facebookSalerno saluta il talento Mattia Novella in direzione Lazio con un accordo di quattro anni. In merito ai trasferimenti giovanili dal granata al biancoceleste, abbiamo contattato Pietro Pieri responsabile di TuttoCalcioGiovanile, per chiarire i dubbi sul campionato Primavera, granata e non, e i possibili futuri talenti.

Ciao Pietro, a poche ore dalla fine del mercato, quali sono stati i colpi per quanto riguarda le giovanili?

«A gennaio difficilmente si muovono grossi colpi. L’inter ha acquistato giocatori di talento, un uruguaiano ed un argentino classe 2003».

Questa Salernitana sta smantellando la Primavera: ha ceduto Morrone, è andato via anche Novella…

«Sappiamo che c’è un filo tra Lazio e Salernitana, sarà stata una mossa per far crescere i ragazzi. La Salernitana sta facendo bene con l’Under 15, un attaccante che a me piace molto è Cozzolino, ex Napoli, devo dire che è veramente un talento sta dando tanto. L’Under 13 forse ha bisogno di una mossa tattica. L’Under 17 non mi dispiace come settore».

Quali sono le regole del campionato Primavera? 

«Ci sono due gironi di Primavera 2. Salgono in Primavera 1 le due vincenti dei due gironi. I playoff sono costituiti dalla seconda classificata e la terza. Ci sono squadre in Primavera 1 che investono molti soldi, è un campionato competitivo anche grazie alla rispettiva Youth League, il livello è molto diverso». 

Della Primavera, chi potrebbe fare un salto in prima squadra?

«Credo che il giocatore più vicino a vestire la prima squadra è Galeotafiore».

Perchè questo asse con il Napoli in termine di trasferimenti per le giovanili?

«Spesso i giocatori svincolati dal Napoli giocano a Salerno, poi ognuno fa le proprie scelte. La Salernitana ha spesso talenti che non dovrebbe far scappare via».

Pietro data la tua vicinanza con il mondo delle giovanili, cosa ne pensi di mister Rizzzolo? Può rappresentare il futuro?

«Non dispace come gioca la squadra e le idee di gioco. Nel momento in cui i migliori cambiano rotta, trovano realtà più importanti, è difficile per ogni allenatore poi fare bene. La Salernitana è quasi ultima, la classifica è corta, con poche vittorie si può sperare».

SalernoSport24