Pescara-Salernitana: il modulo dell’allenatore avversario

pescara-allenamenti-zauri
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

L’avvento in panchina di Luciano Zauri ha consentito al Pescara di cambiare identità tattica rispetto al recente passato. La compagine abruzzese ha virato dal 4-3-3 utilizzato nella scorsa stagione con Pillon, valso la qualificazione ai play-off, al 3-5-2. Scopriamo la tattica utilizzata da mister avversario.

Verso Pescara: che tattica usa Zauri?

L’ex esterno dell’Atalanta sfrutta perlopiù la duttilità dei due cursori di fascia, Ciofani e Masciangelo e le capacità di svolgere entrambe le fasi di gioco di Galano e Brunori in avanti. In attesa del rientro del bomber Tumminello i Delfini si schierano in campo con veste camaleontica. Passano, infatti, dal modulo base al 3-5-1-1 e al 5-3-2 in fase di non possesso.

Formazione a specchio?

L’atteggiamento e la disposizione tattica in buona sostanza possono dirsi molto simili a quella della Salernitana di Gian Piero Ventura, che affronterà quindi un avversario messo a specchio sul terreno di gioco. Grinta, approccio e lettura della gara saranno gli elementi che faranno la differenza da una parte e dall’altra per poter conquistare il successo.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *