Salernitana-Pisa, le pagelle di SalernoSport24: granata travolgenti

salernitana-pisa-djuric-gucher
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Ecco le pagelle dei granata per SalernitanaPisa, gara valevole per la 3ª giornata di campionato della Serie B. Gli uomini di Fabrizio Castori hanno disputato un ottimo match e portato a casa i 3 punti con un roboante 4-1.

Le pagelle dei granata in Salernitana-Pisa

Le pagelle della redazione di SalernoSport24 per i calciatori granata in SalernitanaPisa. Fabrizio Castori lancia Lombardi e Cicerelli esterni e continua a dare fiducia al tandem Djuric-Tutino. I granata giocano un’ottima gara e portano a casa tre punti e la momentanea vetta della classifica.

Belec – Nell’arco di 3 minuti salva prima i suoi su una gran conclusione di Gucher e poi lancia Tutino per il gol del momentaneo vantaggio. Nella ripresa nega un gol già fatto a Marconi, ma nulla può sul tiro dal dischetto; molto positivo, 7.

Lopez – Solita gara volenterosa per l’esperto terzino mancino. Qualche leggerezza in fase difensiva e qualche passaggio sbilenco non gli negano però la sufficienza, 6.

Aya – Il fresco ex gioca la solita partita arcigna e rocciosa, limitando le sortite pisane mantenendo anche alta la linea difensiva, 6,5.

Gyomber – Gara attenta e pulita per il difensore slovacco, che, anche durante gli assedi pisani, non perde la calma e risponde sempre presente. Macchia la bella prestazione provocando il penalty del 4-1, 6,5.

Casasola – L’esterno argentino galoppa sulla fascia e dal suo out sono molteplici i traversoni pericolosi scodellati in area di rigore, 6,5.

Cicerelli – Il numero 10 granata gioca una gara di sacrificio, facendosi trovare pronto sia in fase difensiva che in quella offensiva. Cala dal punto di vista fisico nella ripresa, 6,5. Dal 77′ Antonucci – esordio assoluto in granata per il giocatore scuola Roma. Da rivedere per un giudizio, SV.

Di Tacchio – Il capitano granata, anche lui ex di turno, gioca bene in fase difensiva ma non riesce a contribuire moltissimo nella manovra d’attacco; qualche errore di troppo in fase d’impostazione non ne compromettono la prestazione, 6,5.

Capezzi – Prima gara da titolare per il 25enne centrocampista. La grinta c’è ma non la condizione fisica e qualche piccola imprecisione nella prima frazione lo fanno uscire all’intervallo, 5,5. Dal 46′ Schiavone – Gara sufficiente per il 27enne centrocampista che entra all’intervallo al posto di un Capezzi non ancora al meglio. Limita le sortite avversarie ma deve ancora ambientarsi, 6.

Lombardi – A sprazzi mette in moto il motorino e brucia gli avversari sulla fascia, ma la condizione fisica è ancora precaria. Lascia il campo all’intervallo dopo aver messo in mostra solo qualche assaggio del suo potenziale, 6. Dal 46′ Kupisz – Impiega poco più di 10 minuti per timbrare, da vero rapace dell’area di rigore, il suo primo gol in granata. Replica al 71′, sempre da rapace, scaraventando in area una palla rimbalzatagli davanti in area di rigore. Ottimo impatto con la partita ma anche con l’ambiente salernitano, 7.

Djuric – Il legame con Tutino si sta affinando ed in campo fraseggio, sponde e movimenti senza palla sono molto più spontanei delle prime uscite. Mette lo zampino nella rete del 4-0 e lascia il campo applaudito dai compagni e dai pochi presenti allo stadio, leader della squadra, 6,5. Dal 85′ Giannetti – Entra per far rifiatare Djuric in vista del turno infrasettimanale, SV.

Tutino – Terzo e quarto gol consecutivo per il 9 granata che, in quest’occasione, mette in mostra velocità, tecnica e freddezza nel battere il portiere. Fondamentale anche in occasione del 2-0 con una grande giocata e bravissimo anche in fase di pressing, 8. Dal 77′ A. Anderson – Secondo esordio in granata per il trequartista italo-brasiliano; nel quarto d’ora scarso in cui ha giocato ha fatto vedere sprazzi del suo potenziale ed anche la voglia di fare prendendo un giallo evitabile, 6.

Castori – Il tecnico marchigiano parte subito con una formazione camaleontica e spregiudicata, abile nel passare dal 4-4-2 in fase difensivo al 4-2-4 in fase offensiva. La squadra, come piace a lui, gioca di ripartenza ed i 4 gol segnati tutti in contropiede esprimono al meglio la filosofia del tecnico. Azzeccatissimo l’ingresso di Kupisz e la turnazione in vista del turno infrasettimanale. Il quarto risultato utile consecutivo e la momentanea vetta della classifica è anche merito suo, 7.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *