La Salernitana batte Castori: concretezza, carattere e punti

editoriale-salernitana
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Continua la rincorsa della Salernitana in classifica grazie alla vittoria di misura sul Trapani dell’ex trainer Fabrizio Castori. Basta una zuccata di Milan Djuric in avvio di partita alla squadra di Ventura per aver ragione dei siciliani e conquistare il quarto risultato utile di fila. Terza vittoria da inizio anno e girone di ritorno.

La Salernitana batte Castori: concretezza, carattere e punti

Non brillano nell’arco dei novanta minuti i padroni di casa, che, dopo il vantaggio di pregevole fattura, si limitano a controllare, non senza affanni. E non affondano il colpo letale. Gli ospiti nella ripresa ci credono ma non trovano il guizzo giusto, Giannetti spreca nel finale il raddoppio. La Salernitana mette in mostra il carattere, soprattutto in elementi dal forte temperamento come Aya, Akpa Akpro e Djuric. Alla fine riesce con cinismo e qualche brivido a conquistare i tre punti che le consentono di stare in scia a Frosinone e Crotone, entrambe vincenti nel turno.

I circa settemila dell’Arechi

Eppure l’entusiasmo resta smorzato nell’ambiente granata, specialmente se si riflette sui numeri delle presenze allo stadio: poco più di settemila gli spettatori del monday night. La Salernitana resta agganciata al treno promozione ma resta ancora molto tiepido l’entusiasmo del pubblico, figlio anche dell’assenza della dirigenza e delle ombre circa le sue effettive intenzioni future. Sembra quasi che Ventura ed i suoi ragazzi, in fase di discreta autostima, abbino più fiducia di centrare almeno l’obiettivo playoff rispetto ai propri sostenitori.

Verso il prossimo obiettivo

Polemiche, delusioni, incapacità di sognare ad occhi aperti sono problematiche ancora ben vive nella mente del tifoso della Salernitana, serviranno tempo e continuità di risultati e prestazioni per riempire i gradoni dell’Arechi come accadeva un tempo. La Salernitana a suon di risultati proverà a convincere anche i più scettici che la stagione può rivelarsi importante malgrado i mancati botti di mercato tanto attesi. La truppa di Ventura cancella il tabù Castori, mai battuto all’Arechi, e continua la propria marcia. Avanti il prossimo!

SalernoSport24