Juve Stabia-Salernitana, la partita dell’arbitro: Pezzuto si fa rispettare

Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Sono sette in totale i cartellini che l’arbitro Pezzuto ha sventolato nel match derby di ieri tra Juve Stabia e Salernitana.

La partita dell’arbitro: Pezzuto e una buona conduzione di gara

È al suo sesto campionato in cadetteria, Pezzuto della sezione Lecce. Non ha nessun precedente con le vespe, mentre sono ben dieci quelli con i granata

Una gara corretta ma combattuta forse più dal punto di vista della squadra di casa che per gli ospiti. Quest’ultimi particolarmente assenti sotto tutti i punti di vista. Niente fuorigioco sul gol di Cissè visto che l’italoguineiano è tenuto in gioco da Jaroszynski. Al 29’ un bruttissimo fallo di Tonucci costa soltanto il giallo al giocatore gialloblu. Un fallo che sa più di arancione tendente al rosso.

Giusto il giallo a Lopez che spedisce fuori dal rettangolo di gioco Bifulco. Giusta soluzione anche sul gol annullato a Canotto visto che l’azione si sviluppa a palla già fuori oltre al ritardo nel rientrare dall’azione dello stesso giocatore.

Secondo tempo che si apre con un giallo per Akpa Akpro al 4’ mentre si fa espellere l’ex Migliorini che perde letteralmente la pazienza saltando sopra un altro ex come Rossi: secondo giallo e doccia anticipata. Ma è sul finire che avanzano le polemiche: contropiede micidiale delle vespe con Elia che supera Cicerelli e avanza nell’area di Micai ma c’è un altro pallone in campo che lo stesso Elia evita, passa a Canotto che raddoppia. Esplode la polemica tra campo e panchina con Micai che va contro l’arbitro e si becca un giallo.

SalernoSport24