Indomita Salerno: intervista a Pasquale Vitale, coach della compagine maschile

indomita-salerno-maschile-femminile
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

In occasione del 70esimo compleanno dell’Indomita Salerno, SalernoSport24 sta celebrando la squadra salernitana con un articolo dedicato al giorno. Oggi abbiamo avuto il piacere di parlare con Pasquale Vitale, l’allenatore della compagine maschile prossima alla Serie B.

Indomita Salerno, le parole di coach Vitale

Dopo un campionato di vertice, con 17 vittorie in altrettante partite, la compagine maschile dell’Indomita Salerno si stava preparando al salto in Serie B. Solamente il Coronavirus, e l’annessa sospensione dei campionati da parte della FIPAV, ha potuto fermare la squadre di Pasquale Vitale.

Sospensione a parte, però, la Federazione ha comunque promosso in Serie B la compagine salernitana; promozione meritatissima per meriti sportivi dimostrati sul campo.

A proposito del futuro in Serie B, della stagione appena, bruscamente, conclusa, e di quello che sarà dello sport a livello nazionale e non, abbiamo scambiato una piacevole chiacchierata con mister Vitale. 

Domanda di prassi, come sta e come sta trascorrendo questa Fase 2?

«Io sto molto bene, mi sto godendo la mia famiglia e sto approfittando di questo tempo in casa per aggiornarmi. Sto studiando tattiche e schemi di gioco, ma mi sto anche preparando ad un corso federale per poter allenare fino alla Superlega».

Il Coronavirus ha fermato il mondo dello sport. Il calcio dovrebbe ripartire a giugno, il volley, invece, direttamente in autunno con la nuova stagione. Si sarebbe potuto aspettare?

«Assolutamente no. Per la salute di tutti è stato fondamentale fermarsi e, sono sincero, il calcio avrebbe potuto fare lo stesso, ma con gli interessi economici che ci sono di mezzo … Noi, quando avremo l’ok da parte della FIPAV, torneremo ad allenarci per preparare al meglio il futuro».

17 vittorie in 17 gare giocate, la promozione sarebbe stata una formalità ma la sospensione ha messo tutto in ghiaccio. Fortunatamente la FIPAV ha dato l’ok per il salto di categoria, ma qualora non fosse arrivato?

«Ti dico la verità, ho tirato un sospiro di sollievo quando la Federazione ci ha comunicato la promozione. Ho avuto una paura tremenda di veder vanificato tutto il lavoro fatto, e non parlo solo del mio. La società, i ragazzi, la nostra presidentessa … sarebbe stato un peccato perdere tutto e non per demeriti nostri».

Nel futuro di Pasquale Vitale c’è ancora l’Indomita Salerno o, dopo una grande stagione, si vede oltre?

«Sono sincero, l’Indomita per me non è una semplice squadra di pallavolo, è una famiglia. Ne faccio parte da ormai 20, ho cominciato da giocatore delle giovanili fino a diventare allenatore della prima squadra. Con la presidentessa Maria Ruggiero, inoltre, ho un ottimo rapporto ed, in maniera parallela, abbiamo trascorso insieme questi 20 anni. Abbiamo finalmente ottenuto la promozione in Serie B, vogliamo sia goderci il momento ma anche onorare il campionato e toglierci tantissime altre soddisfazioni, insieme!».

Potrebbe interessarti anche:

SalernoSport24
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: