Il nuovo volto dell’Alma Salerno tra nuovi acquisti e vecchia guardia

alma salerno
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

È stata un’Alma Salerno completamente trasformata quella che lo scorso sabato è entrata sul parquet del PalaTulimieri per la sfida contro il San Gerardo Potenza. Una partita che ha visto la compagine granata uscire vincitrice, seppur con qualche patema vissuto nella seconda frazione di gioco, per sette reti a cinque contro una delle principali rivali nella corsa alla salvezza. Una trasformazione alla quale la società salernitana ha lavorato duramente nel corso dell’ultimo mese, al fine di rimettere sui binari giusti un campionato iniziato non nel migliore dei modi.

Il ds Enzo Spinelli: «Abbiamo lavorato giorno e notte. Ora raggiungiamo i nostri obiettivi»

Volti nuovi e qualche rientro alla base per l’Alma Salerno, che dalla scorsa settimana può contare su altre forze per riuscire a raggiungere i propri obiettivi stagionali. Dopo l’esordio italiano dello scorso campionato, hanno fatto rientro a Salerno i due giovani atleti paraguaiani Enrique Franco e Joel Recalde; dai Leoni Acerra è arrivato Salvatore “Puffo” Della Ragione mentre dal Giovinazzo è giunto il ventenne talento Luca Priori. Uomo in più anche tra i pali con l’arrivo di Nicola Canonico mentre direttamente dalla Feldi Eboli sono state acquisite le prestazioni di un altro giovanissimo, il pivot Nicola Fortunato.

«È stato un mese di duro lavoro – commenta il direttore sportivo dell’Alma Salerno, Vincenzo Spinelli – Giorno e notte abbiamo studiato per cercare e trovare i profili migliori e più adatti alle nostre esigenze e soprattutto già pronti per essere decisivi. Insieme a tutto lo staff, dal presidente Marco Bianchini passando per il direttore generale Antonio Peluso fino a mister Ivan De Riggi, ho cercato di non lasciare nulla al caso: il risultato è stato quello di riuscire a portare a casa ottimi giocatori, che sono andati ad aggiungersi a un gruppo, a parer mio, già molto competitivo».

I primi miglioramenti, tanto dal punto di vista del gioco – con un primo tempo magistrale – quanto dal punto di vista dei risultati si sono visti già durante l’ultima giornata di campionato, nonostante il gruppo Alma fosse, di fatto, insieme solo da pochi giorni e avesse avuto poco tempo per amalgamarsi: «La partita di sabato, che era importantissima per noi, ha mostrato un’ottima intesa tra i nuovi arrivi e la vecchia guardia, mettendo in evidenza l’enorme potenziale che mister De Riggi ha tra le sue mani. Ora abbiamo davvero tutte le carte in regola per centrare tranquillamente il nostro obiettivo, ovvero quello della salvezza senza passare dai playout. La nostra marcia non deve arrestarsi e già sabato, contro il Futsal Parete, saremo chiamati a una nuova importante prova».

SalernoSport24