Handball Lanzara, Piero Attanasio: “Manojlovic? Fiero ed onorato di essere stato al suo fianco”

Conclusi anticipatamente i campionati anche di pallamano a causa dell’emergenza sanitaria legata al Coronavirus. La Handball Lanzara 2012 torna in A2, parla Piero Attanasio, factotum del club

SalernoSport24
piero-attanasio-manojlovic
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Conclusi anticipatamente i campionati anche di pallamano a causa dell’emergenza sanitaria. La Handball Lanzara 2012 torna in A2, parla Piero Attanasio, factotum del club.

Handball Lanzara, Piero Attanasio

Condividiamo un’intervista a Piero Attanasio direttamente dal club del Lanzara. La sospensione dei campionati federali per la stagione corrente è diventata un dato di fatto. Domenica, il Consiglio della FIGH ha deciso di terminare anzitempo l’annata sportiva causa COVID-19.

Intervista ad Attanasio del Lanzara

La Genea Lanzara conclude l’anno sportivo chiudendo in prima posizione i campionati interregionali di Serie B, Under-19 ed Under-17. 

Prima di tutto la salute.

«La salute è al primo posto. Quindi per il bene di giocatori, tifosi, rappresentanti di club e di tutti coloro che lavorano nell’organizzazione delle partite si è deciso di terminare la competizione. Siamo consapevoli che sarebbe stato estremamente complicato o addirittura impossibile riprendere la competizione in questa stagione. Noi tutti pensiamo sia stata la soluzione migliore. Accantonando per un attimo il periodo che stiamo attraversando, sono contento del percorso fatto dai ragazzi sino al mese di marzo e ritengo che meritiamo senza dubbio di aver concluso i campionati in prima posizione.

Una vittoria dal sapore insolito.

Il tutto è avvenuto in maniera insolita, certamente il sapore è diverso, ognuno è rinchiuso in casa ed è difficile accettare questa condizione soprattutto in un gruppo, in una squadra; nel momento in cui si viene a conoscenza per via telematica della fine delle competizioni e che tutto resta legato alle ultime partite giocate è difficile essere euforici, perché il primo pensiero va alla mancata possibilità di affrontare gli ultimi appuntamenti stagionali, i più belli, ma ciò non può negarci la gioia e la soddisfazione dei successi conquistati sul campo».

La crescita del team.

«Possiamo essere soddisfatti dell’intera stagione, ognuno dei ragazzi è cresciuto tanto ed ha dato il meglio di se stesso combattendo in ogni partita. È stato un anno positivo sotto tutti i punti di vista, dove sacrificio e senso di appartenenza hanno fatto da comun denominatore a questa grande famiglia. È stato rivoluzionato tutto, in pochi avrebbero pensato a questi risultati con un gruppo così giovane».

Il lavoro di Nikola Manojlovic

a crescita sia sportiva che umana è stata esponenziale e di questo va dato grande merito al mister Nikola Manojlovic, che ha letteralmente cambiato le carte in tavola grazie alla sua esperienza e professionalità. Sono fiero ed onorato di essere stato al suo fianco in tutti questi mesi, mi ha insegnato tanto.

La collaborazione con la PDO Salerno.

Il minuzioso lavoro dello staff e la collaborazione con la PDO Salerno hanno messo delle solide basi. È un progetto affascinante, segno evidente che per raggiungere gli obiettivi non serve solo la passione. È importante anche il duro lavoro e la giusta organizzazione, augurandoci che tutto ciò darà nel prossimo futuro i suoi frutti. Un grande plauso va anche ai nostri sostenitori, alle persone che da sempre ci seguono ed alle nuove, non poche, che hanno imparato a conoscerci ed apprezzarci; non ci hanno fatto mai mancare il loro supporto.

Una vittoria da dividere con i tifosi.

Avremmo desiderato essere con loro sul campo, al termine dell’ultima partita della stagione, abbracciarsi ed esultare. Purtroppo non è cosi, la situazione non lo consente, ma arriverà il momento giusto per festeggiare e ci lasceremo tutto alle spalle. Adesso ci tocca rispettare le regole. Rifletteremo su quanto fatto e spero che, una volta che ci rincontreremo tutti, saremo in grado di dirci che abbiamo fatto un ottimo lavoro in questa stagione un po’ più breve. Ora per quel che si po’ metteremo un punto e, come si è già cominciato a fare in questi ultimi mesi, continueremo ad impostare la prossima stagione agonistica compatibilmente agli sviluppi di questa emergenza sanitaria che ci auguriamo tutti si concluda al più presto».

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *