Al via la stagione della Givova Scafati Basket 1969

givova-scafati

Ph: Givova Scafati Basket 1969

Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

La nuova stagione della Givova Scafati Basket 1969 inizia con la preparazione al Palamangano. Con un’organico totalmente rivoluzionato la squadra di basket militante in Serie A2 dà il via al ritiro. Le parole del patron Nello Longobardi, del general manager Gino Guastaferro e del coach Alex Finelli.

La prossima stagione della Givova Scafati

Il primo a prendere la parola è Nello Longobardi:

«Dopo gli ultimi due anni di sofferenza, abbiamo deciso di dare un taglio netto al passato, costruendo un organico quasi completamente nuovo, nel quale è rimasto il solo Rossato. Abbiamo voluto creare un gruppo fatto soprattutto di uomini, gente navigata e di esperienza con anni di militanza tra i principali campionati nazionali. Come l’anno in cui abbiamo vinto la Coppa Italia di categoria, sento che questa è una squadra che mi appartiene, che può fare grandi cose. Ci attende un campionato duro, nel quale si giocherà spesso a distanza di pochi giorni, e probabilmente con un limitato supporto del nostro pubblico. Ma prima del campionato, ci attende la SuperCoppa, nella quale ovviamente ci tengo a ben figurare.

Abbiamo un coach che, per venire a Scafati, ha interrotto il rapporto con Mantova ed io apprezzo molto chi, come lui, sposa sulla parola un progetto ancora a scatola chiusa. Per via della diffusione del Coronavirus, oggi gli stipendi del mondo del basket si sono livellati verso il basso, ma noi a Scafati siamo andati in controtendenza ed abbiamo allestito un gruppo di nove giocatori su dieci che io ho personalmente fortemente voluto. Non parliamo di obiettivi, chiedo solo a tutti di fare ciò che meglio sanno fare».

Rivoluzione in casa Givova Scafati

È una vera e propria rivoluzione quella fatta dalla i Givova Scafati per la nuova stagione. La nuova rosa è formata da: Markovic, Tommasini, Crow, Lupuson, Contento, Ammanato, Fall, Stephens, Frazier e l’unico confermato: Rossato. Con tante novità la squadra scafatese si candida ad essere la outsider di questo campionato. Senza porsi limiti né aspettative si dà il via alla nuova stagione, con Finelli che avrà il suo bel da farsi per collaudare un gruppo totalmente inedito per dare l’assalto alla massima serie.

Le parole del mister e del direttore generale

Gino Guastaferro ha dichiarato: «Il vero valore aggiunto di questa squadra è il gruppo. Con l’unità di intenti, il rispetto reciproco e la volontà di dare sempre il massimo, sono certo che ci prenderemo grosse soddisfazioni ed otterremo buoni risultati. Soprattutto nelle difficoltà dobbiamo avere la capacità di non disunirci, di restare compatti e coesi, reagendo con veemenza».

Poi ha preso la parola il coach:

«Abbiamo scelto con convinzione ogni singolo elemento del roster. Ognuno di loro è qui per un preciso motivo. Abbiamo gente con grande esperienza, compresi i più giovani, e quindi la capacità di adattamento è tanta. Dobbiamo crearci delle abitudini vincenti giorno per giorno: è questo l’unico modo per raggiungere i nostri vari obiettivi. Ognuno deve fare bene ciò che sa fare, ovvero sfoderare quelle qualità che gli permettono di essere ora qui a Scafati».

Potrebbe interessanti anche:

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *