Francesco Rocciola: “Sport passione di famiglia, un valore aggiunto”

destinazione-sport
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Le parole di Francesco Rocciola, maestro di taekwondo, nel corso della trasmissione Destinazione Sport su Radio Castelluccio: programma condotto da Francesco Di Pasquale e Lino Grimaldi Avino della redazione di SalernoSport24.it.

Destinazione Sport su RCS75: ospite Francesco Rocciola

Questa mattina, nel corso del programma Destinazione Sport, in onda tutti i lunedì alle ore 12 sulle frequenze di Radio Castelluccio (FM 103.2 E 92.8), è intervenuto il maestro di taekwondo Francesco Rocciola.

Lo sport una passione di famiglia…

«Anche mio fratello insegna taekwondo. Da circa cinque anni vive a Modena per lavoro ed ha avuto la fortuna di portrsi con sè anche la passione del taekwondo. Mio padre era un pugile di discreto successo e lui stesso mi disse di provare. Alla fine non l’ho più mollato da quando avevo 8 anni ad oggi che ne ho quasi 40. Riempie tutta la mia vita ma è diverso dai vari karate, judo ecc perchè dal punto di vista tecnico ognuno di queste si è specializzato nell’utilizzo del proprio corpo sottoforma di arma».

Tutte queste discipline unite sotto un’unica parola, ovvero il rispetto…

«Ognuna di queste discipline prevede un rituale, pre e post. Tutto si svolge all’insegna del rispetto dell’avversario anche se i punti validi della relativa disciplina mi portano ad avere un contatto perchè è il compito che l’atleta è chiamato a svolgere. E’ soltanto una questione tecnica che porta i due contendenti a ricevere il punto che può essere uno schienamento, un punto ecc ma bisogna avere sempre rispetto».

Negli ultimi anni c’è un’apertura di tutto lo Sport al pubblico femminile, finalmente direi…

«Tante altre discipline oltre il taekwondo si stanno aprendo finalmente al pubblico femminile. Rispetto agli anni passati si predilige in termini di punti il contatto verso il viso e geneticamente questo richiedere una grande elasticità e su questo le donne sono in vantaggio. L’evolversi di questa disciplina ha fatto sì che le donne si siano evolute insieme allo Sport. Ma generalmente ho notato verso tutto lo Sport un’apertura di tutto il pubblico femminile, finalmente, come il rugby oltre che il calcio».

Problema impiantistica a Salerno nonostante i tanti successi degli atleti salernitani…

«Da anni la nostra sede, quella degli allenamenti, è al Vestuti. Devo dire che l’amministrazione comunale su questo ci è stata vicina concedendoci la pista di atletica e le strutture interne. Purtroppo soffriamo ancora di questa emergenza sanitaria e dobbiamo combattere anche con questo. Dobbiamo riprendere con l’attività anche per i più piccoli che vedono lo Sport prima come sfogo e poi come insegnamento di sani principi come rispetto per il prossimo, cura ma soprattutto credo che lo Sport possa realmente insegnare gli atleti ad essere cittadini, inteso come atleti cittadini rispettosi di tutto. E magari qualcuno riesce anche a premiarsi con una bella medaglia d’oro».


La diretta social di Destinazione Sport

 

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *