Football Manager 2021, beta online: il profilo della Salernitana

football-manager-21
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Come ogni novembre che si rispetti, è uscito il nuovo capitolo della saga di Football Manager giunta all’edizione del 2021

football-manager-21

Anche quest’anno la saga di Football Manager torna ad allietare gli appassionati del calcio manageriale più famoso. Un pò di (normali) problemi dovuti alla pandemia hanno ritardato l’uscita almeno in beta del gioco. Ieri l’annuncio a sorpresa che subito ha intasato i server Steam degli utenti su quanti avevano pre ordinato il gioco: “la beta è online”. La finestra dei trasferimenti, la ricerca della società “amica” ma soprattutto la decisione totale di assumere o licenziare lo staff e, ovviamente, il parco giocatori. Da sempre la saga di Football Manager offre a tutti gli appassionati un tuffo completo nel panorama calcistico. Noi, invece, andiamo ad analizzare il mondo granata della Salernitana all’interno del capitolo sportivo.

Salernitana su Football Manager 2021

football-manager-salernitana-1
Immagini dal gioco

Partendo dall’aspetto societario, resta sempre Marco Mezzaroma come unico interlocutore massimo dell’entourage granata. Niente co-patron nel gioco mentre resta invariato l’aspetto di Fabiani e Bianchi. Il centro sportivo è il Mary Rosy al quale viene attribuito un tre stelle su cinque come funzionalità, cosi come le strutture giovanili e il reclutamento dei giovani. La previsione di conclusione campionato secondo la saga sportiva è uguale all’anno scorso ovvero il decimo posto. Tra le società “amiche” con cui instaurare trattative di prestiti e amichevoli, alle già note Rieti, Paganese, Gelbison, Agropoli e Polisportiva Santa Maria, da quest’anno c’è anche il Foggia. Inutile dire della Lazio, con cui intraprendere trattative di mercato anche a zero.

football-manager-salernitana-2
Immagini dal gioco

Andando ad analizzare la rosa, il gioco reputa fondamentale Tiago Casasola mentre il giovane Gambardella il talento più promettente. Al vertice della rosa in termini di stipendi c’è il pipelet nuovo arrivato Guido Guerrieri. La formazione come “miglior 11 da schierare” è un 3-5-2 dove la coppa offensiva, manco a dirlo, risulta quella composta da Djuric e Tutino. Particolare, invece, viene dai trasferimenti: secondo il gioco si legheranno a titolo definitivo l’anno prossimo i vari Bogdan e Schiavone a fronte di una cifra complessiva intorno ai 700mila euro mentre Antonucci e Tutino godono di opzione di riscatto a favore granata per una cifra intorno ai 4 milioni ciascuno. Siamo soltanto alla beta e ci potranno essere tanti allora ma il nostro augurio è quello di un buon campionato a tutti!


Potrebbe interessarti anche:

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

http://api.clevernt.com/bdf59588-0e48-11eb-902d-cabfa2a5a2de/