Foggia – Salernitana: 3-1 per i pugliesi, salvezza rimandata per i granata

foggia-salernitana
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Cielo parzialmente nuvoloso su Foggia oggi. Siamo allo stadio “Pino Zaccheria” del capoluogo pugliese per seguire da vicino Foggia-Salernitana. Clima teso in città, i pugliesi rischiano la retrocessione diretta, la Salernitana potrebbe accontentarsi del punto. I granata, come nel ’98, potrebbero decidere il futuro del club rossonero. Gregucci però deve rinunciare a Djuric, Lopez e Di Tacchio squalificati. Sul fronte tifosi da Salerno giungono un centinaio di sostenitori. Sugli spalti presenti 10.095 spettatori.

Le formazioni di Foggia e Salernitana

Ci sono tutti i più temibili del Foggia in campo per cercare i tre punti con la Salernitana, vitali per mantenere vive le speranze di salvezza. Dall’altra parte Gregucci si affida a Memolla in difesa, con Pucino, Mantovani e Migliorini. In attacco Mazzarani darà manforte all’unica punta Jallow, nella speranza di sfruttare i varchi che i pugliesi potrebbero lasciare in difesa.

Foggia (3-5-2) – Leali, Billong, Ranieri, Greco (70’ Zambelli), Kragl, Martinelli, Gerbo, Busellato, Deli (2 Cicerelli), Mazzeo (56’ Matarese), Iemmello. A disp.: Noppert, Loiacono, Arena, Zambelli, Ngawa, Cicerelli, Galano, Chiaretti, Cavallini, Boldor, Matarese, Di Masi. All.: G. Grassadonia

Salernitana (3-5-2) – Micai, Pucino, Mantovani (85’ D. Anderson), Migliorini, Memolla, Casasola (46’ Calaiò), Odjer, Akpa Akpro, Minala, Mazzarani (63’ Rosina), Jallow. A disp.: Vannucchi, D. Anderson, Vuletich, Rosina, Gigliotti, Calaiò, Schiavi, Volpicelli, Orlando, A. Anderson, Lazzari. All.: A. Gregucci

Arbitro: Riccardo Ros (sez. di Pordenone)
Assistenti: Formato (sez. di Benevento) e Rossi (sez. di Novara)
IV uomo: Abbattista (sez. di Molfetta)

Marcatori: 16’ Deli, 19’ Greco, 58’ Jallow, 59’ Iemmello
Corner: 6-4
Ammoniti: 3’ Migliorini, 18’ Akpa Akpro, 25’ Greco, 78’ Pucino, 82’ Matarese, 85’ Kragl

PRIMO TEMPO ­– Squadre in campo. Consueta prima divisa a strisce verticali rossonere per la formazione di casa, tenuta all-white per la Salernitana. Pronti, partenza… via! Partiti, giocano il primo pallone i granata ma è il Foggia a farsi subito vivo in attacco. Al 3’ subito un giallo per Migliorini per proteste. Nell’occasione Jallow era andato via sulla sinistra, platealmente steso il difensore granata protesta per il mancato giallo, che però si becca lui. Al 13’ calcio di punizione dalle trequarti per il Foggia, il tiro di Kragl viene rimpallato in corner. GOL DEL FOGGIA! Al 16’ il Foggia passa, tira Iemmello, Micai respinge come può ma irrompe Deli che in spaccata batte l’estremo della Salernitana, 1-0. GOL DEL FOGGIA! Passano tre minuti e la Salernitana deve nuovamente capitolare; è Greco a segnare su calcio di rigore concesso da Ros per l’atterramento di Ranieri. Micai da una parte, palla dall’altra, 2-0. Gara in salita per la Salernitana che non aveva iniziato male, ma la voglia del Foggia appare più forte al momento. Al 26’ il primo tiro verso la porta per la Salernitana, Pucino con un calcio di punizione. I granata restano in attacco, e ci provano ancora, questa volta con Casasola, palla ancora fuori. I campani alzano il baricentro. Solo al 43’ si sveglia davvero la Salernitana: bella discesa di Casasola servito da Odjer, la palla arriva a Mazzarani che riesce a tirare nonostante l’equilibrio precario, ma la risposta di Leali è fenomenale. Ros fischia la fine del primo tempo e manda i calciatori negli spogliatoi. Salernitana poco ambiziosa in avanti mentre balla, e troppo, in difesa. Risultato fin qui giusto.

 

SECONDO TEMPO – Tornano in campo i calciatori e subito una novità nelle file della Salernitana: Gregucci richiama Casasola, al suo posto Calaiò. Ros fischia la ripresa del match, batterà, questa volta, il Foggia che attacca da sinistra verso destra. Subito in attacco la squadra pugliese per chiudere il match. Occasionissima per il Foggia al 49’, Mazzeo s’invola verso la porta difesa da Micai. Il portiere granata compie un intervento prodigioso chiudendo la porta. Sulla ribattuta lo stesso Mazzeo non trova la coordinazione necessaria per ribadire in rete. Salernitana ancora in partita. Al 51’ occasione per i granata: Jallow, servito in profondità, non trova l’impatto con la palla a tu per tu con Leali che s’impossessa della sfera. Al 53’ ancora un’occasione per gli ospiti, questa volta capita sulla testa di Calaiò che per poco non batte Leali, palla alta di pochissimo. GOL DELLA SALERNITANA! Al 58’ accorciano i granata con Jallow ben imbeccato da Odjer, 2-1. GOL DEL FOGGIA! Un minuto dopo risponde subito la squadra di casa con Iemmello bravo di testa, il quale sfrutta alla grande il cross, Micai è ancora battuto, 3-1. Gregucci si gioca la carta Rosina. Il neo entrato Matarese ha subito un’ottima occasione ma Micai si supera e la palla va in angolo. Al 72’ ci prova anche Odjer con un tiro da 35 metri, palla centrale che Leali blocca senza problemi. Salernitana in avanti, al 75’ ci prova da fuori di Akpa Akpro, tiro debole e centrale, Leali c’è. Ancora Akpa Akpro, questa volta di testa su cross di Pucino, ancora debole e centrale. All’81’ girata di Matarese, Micai controlla agilmente. All’88’ grande occasione sui piedi di Jallow, ben servito da Calaiò, il suo giro di palla però è fuori di pochissimo. Leali non ci sarebbe arrivato stavolta. Al 93’ ci prova Jallow dalla lunga distanza, Leali si rifugia in calcio d’angolo. Dopo quattro minuti di recupero Ros fischia la fine delle ostilità. Il Foggia batte i granata 3-1 a mantiene vive le speranze di salvezza.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *