Editoriale: a Chiavari la Salernitana ingoia il primo boccone amaro, fuori dalla Coppa

Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Editoriale: a Chiavari la Salernitana ingoia il primo boccone amaro, fuori dalla Coppa

Arriva al terzo turno di Coppa Italia la prima delusione stagionale per la Salernitana 2018/18. A Chiavari i granata sono costretti a soccombere a causa di due schiaffi rimediati nei primissimi minuti di gara. Contro i liguri, retrocessi in serie C ed in attesa di buone notizie dai tribunali sportivi per le vicende ripescaggi, gli uomini di Colantuono sembrano aver smarrito tutta la verve messa in mostra appena una settimana fa contro il Rezzato.
I padroni di casa si dimostrano anche padroni del campo e, piuttosto in modo sorprendente, infliggono una sconfitta ad una compagine di categoria superiore. Deludente la prestazione di Schiavi e compagni, ricca di errori e disattenzioni. I granata sono incapaci di mettere in opera una vera e propria reazione, compiendo un passo indietro sotto il profilo del gioco e del carattere del gruppo. In particolare la Salernitana è apparsa in difficoltà in fase difensiva, soprattutto nella zona di centro-sinistra, e abulica in avanti, dove, tuttavia, gli attaccanti hanno ricevuto poche palle giocabili. Poco brillante anche il centrocampo, dove Palumbo in cabina di regia non è mai riuscito ad accendere la luce. Il solo Casasola si segnala per pericolosità sotto porta e tra gli ultimi ad alzare bandiera bianca. Notte fonda sulla Salernitana, almeno per quanto riguarda la manifestazione tricolore, ed un primo campanello d’allarme per trainer e direttore sportivo. Del resto anche squadre attrezzate per vincere il campionato, come il Verona, hanno steccato l’impegno contro formazioni di categoria inferiore. Resta pur sempre da considerare che stiamo assistendo a calcio d’agosto. Lo staff tecnico è pronto a far tesoro del K.O., che potrebbe avere anche risvolti positivi per una crescita ed una migliore amalgama del gruppo costruito quest’anno. Sulla stessa linea anche la società granata è consapevole di cosa manchi all’organico allestito per ritenersi completo e certamente competitivo per lottare nelle posizioni di vertice della serie B.
Resta da rivedere la Salernitana in attesa della chiusura ufficiale del calciomercato, prevista per venerdì sera. I tifosi sognano il botto finale per digerire un’eliminazione troppo frettolosa, che li ha privati almeno della sentitissima trasferta a Marassi contro il Genoa, consegnata all’Entella senza tante resistenze.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *