Destinazione Sport su Radio Castelluccio: ospite Carmine Lione

Destinazione Sport
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Destinazione Sport è il programma trasmesso tutti i lunedì, dalle 12 alle 13 in diretta su Radio Castelluccio. Ospite per questa puntata, Carmine Lione il responsabile comunicazione della Virtus Arechi Salerno.

Destinazione Sport su Radio Castelluccio: ospite Carmine Lione

Il format di SalernoSport24 condotto da Francesco Di Pasquale e Lino Grimaldi Avino dal titolo Destinazione Sport in onda tutti i lunedì dalle 12 alle 13 su Radio Castelluccio. Seguici in diretta streaming sulla pagina Facebook di Radio Castelluccio e SalernoSport24. Ascolta la radio sulle frequenze FM 103.2 e 92.8.

Quanto è difficile essere responsabile della comunicazione?

«Bisogna coprire tantissimi aspetti, qualche anno fa il punto chiave era concentrarsi con la carta stampata, ora è un pò tutto diverso. Bisogna essere presente sui social, poi tra tabellini, comunicati, video interviste… É fondamentale essere molto molto presenti». 

Analizziamo l’ultima partita giocata dal Virtus…

«É arrivata questa sconfitta nel match di sabato pre-natalizio, una sconfitta che pesa, non siamo fuori dalla Coppa Italia precisiamo. La partita con Palestrina un pò dai due volti, bene il primo tempo, abbiamo perso punti nel finale della gara, dobbiamo sperare nei prossimi risultati e che siano a favore».

Quanto è importante la tifoseria?

«Sembra una frase fatta, il supporto del pubblico è fondamentale. Gli spalti, le tribune sono molto vicine al campo, come nel calcio inglese, il supporto del pubblico tende a fare la differenza tra l’equilibrio che si crea in partita».

Come reputi la situazione impiantistica?

«Da quest’anno siamo al Palasport C. Longo di Capriglia, lo scorso anno eravamo al PalaSilvestri a Matierno. Passaggio importante, la nuova struttura riesce ad ospitare una capienza maggiore di sostenitori, negli ultimi playoff abbiamo avuto una risposta importante da parte dei sostenitori, il progetto della società è giovane e riuscire ad avvicinare il pubblico alla squadra è importante. Speriamo di continuare a far bene, con le vittorie si ha un maggiore sostegno».

Serve tanto coordinamento tra il redattore e la società giusto?

«Come abbiamo detto prima è fondamentale avere una comunicazione quotidiana, riuscire ad interagire con la società, non è solo la comunicazione nei confronti dei giornali, interfacciare quotidianamente permette di offrire un servizio ottimale che spazia a 360°».

Quali sono le armi per avere una spinta in più?

«In questo periodo storico è la presenza sui social, alternare comunicati e contenuti video è davvero importante».

Cosa ne pensi del “silenzio stampa” e se per un bambino o un ragazzo che si avvicina al basket, facendo un parallelo con il calcio, quanto può essere facile sognare dalla “cantera” per poi passare in prima squadra?

«Per quanto riguarda il silenzio stampa, credo sia complicato da gestire. É una formula, non dovrebbe diventare la “regola”, paradossalmente credo sia più adatto il ritiro della squadra, trovo anacronistico per la squadra non comunicare all’esterno. La pallacanestro ha un giro di affari, in Italia, meno traumatico. Se hai una realtà sul territorio, diventa più facile, se sei bravo in prima squadra arrivi, alla società interessa avere un giocatore presente da sempre in squadra».

Questo tifo assurdo della Fortitudo? Non è un tifo è un’organizzazione sportiva assurda…

«La Fossa dei Leoni… Basket City è la pallacanestro italiana, la culla del basket italiano».

Il prossimo match della Virtus?

«Giochiamo il 5 Gennaio in casa con Corato».

Alla prossima puntata, lunedì prossimo, dalle ore 12:00 alle ore 13:00…


La diretta social

SalernoSport24