Dario Socci combatte per il titolo italiano pesi welter

dario-socci-boxe

Dario Socci | ph: web

Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Il pugile salernitano Dario Socci tenta l’assalto per il campionato italiano di boxe della categoria pesi welter. Torna sul ring dopo la sconfitta per il titolo europeo contro Troy Williamson.

Boxe, Socci Vs Loriga per i pesi welter

Dario Socci italian trouble tesserato per la storica “Pugilistica salernitana” sfiderà, il 13 novembre a Mantova, Tobia Loriga per la conquista del titolo italiano dei pesi welter.

Socci, che aveva combattuto a gennaio contro Troy Williamson,  sconfitto per KO tecnico dal detentore del titolo,  proverà a strappare il titolo tricolore all’attuale detentore Tobia Loriga. Anche questo evento  inizialmente fissato per il 20 marzo, era stato poi rimandato, come tanti altri, per causa pandemica.

Trentadue anni, salernitano purosangue, Socci, è attualmente secondo nel ranking italiano e centoventiseiesimo in quello mondiale. Ha quattro fratelli, due dei quali hanno praticato la boxe a livello agonistico. In particolare, la sorella Alessia Socci è stata tre volte Campionessa Italiana nelle categorie Mosca, Gallo e Piuma, nonché parte della Nazionale Italiana Junior femminile.

socci-williamson
Dario Socci Vs Troy Williamson | ph: web

Socci inizia a praticare la boxe nella sua città natale, a soli diciassette anni. Debutta con la società salernitana Metropolis, salendo per la prima volta sul ring da dilettante nel 2006. Nel 2007 si traferisce a Roma, per allenarsi tra le fila dilettantistiche dell’Audace, prestigiosa e storica palestra capitolina. La sua carriera in Italia conta 81 match disputati nelle categorie di peso dai 69 ai 75 chilogrammi e 8 partecipazioni ai Campionati Nazionali Italiani di pugilato. Tra i principali avversari di Socci durante questo periodo si ricorda in particolare Vincenzo Mangiacapre, futuro bronzo alle Olimpiadi di Londra del 2012.

Il passaggio tra i professionisti

Con 91 match disputati – di cui 47 vittorie, 10 pareggi e 34 sconfitte – Socci termina la sua carriera dilettantistica. Ottiene il visto per atleti che gli consente di rimanere sul suolo americano e potersi preparare a diventare professionista. Entra nel team di Hector Roca e Don Saxby, successivamente. Nel 2011  viene notato da Albino Dragone, uomo d’affari italo-americano nonché proprietario della Dragone Boxing Gym, con cui Socci firma un contratto di tre anni.

Dal settembre 2016 fino al 2018 Socci si stabilisce in Messico a Guadalajara nella Escuela de Boxeo Canelo Alvarez. Qui si avvale della preparazione dell’ex campione mondiale pesi piuma WBC Alejandro “La Cobrita” Gonzalez. A questi anni risalgono alcuni importanti incontri, tra cui quello per il titolo vacante intercontinentale IBF (International Boxing Federation) dei pesi Welter, disputato in Sudafrica contro Tsiko Mulovhedzi, Campione del Mondo in carica dei pesi Welter per lIBO.

Nel 2018 torna in Europa, firmando un contratto con il manager, Miloš Veselý (Qwert Boxing) per tre incontri. Alterna i propri allenamenti tra la Peacock Gym di Londra, la Morris Park di New York, la Fortitudo Boxe di Roma, la Escuela de Boxeo Canelo Alvarez di Guadalajara e la Pugilistica Salernitana della sua città d’origine.  Il 21 dicembre 2019 all’evento organizzato dal noto promoter Frank Warren alla Copper Boxe Arena di Londra subisce una sconfitta per KO tecnico dopo un minuto e cinquantacinque secondi dell’ultimo round contro il pugile inglese Troy Williamson, match valevole per il vacante Titolo IBF European dei Super Welter.


Potrebbe interessarti anche:

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *