Coronavirus, altra vittima dalla Spagna: è Lorenzo Sanz, ex presidente del Real Madrid

Lorenzo Sanz
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Il Coronavirus non accenna a fermarsi ed è di pochi istanti fa la notizia di un altro decesso nel mondo del calcio. Lorenzo Sanz, ex presidente del Real Madrid, è venuto a mancare in seguito a complicazioni provocate dal COVID-19.

Addio a Lorenzo Sanz, il Coronavirus porta via un pezzo di storia del Real Madrid

Aveva 76 anni Lorenzo Sanz ed il suo nome, nel mondo del calcio, è indissolubilmente legato al Real Madrid. Presidente del club Blancòs dal 1995 al 2000, sarà ricordato per aver riportato la Coppa dei Campioni a Madrid dopo 32 anni di astinenza.

Sotto la sua guida la squadra ha dominato in Spagna e nel Mondo; 1 Liga vinta con Fabio Capello in panchina, 1 Supercoppa di Spagna, 2 Champions League ed 1 Coppa Intercontinentale figurano nel suo palmarès. 

Lasciato il Real a Florentino Perèz, Sanz ha però continuato a vivere il mondo del calcio. Proprietario del Malaga dal 2006 al 2010, ha anche provato ad acquistare le italiane Parma e Bari tra il 2007 ed il 2008, non riuscendo però nella scalata alle società nostrane.

La notizia del suo decesso ce la comunica il quotidiano iberico Marca. Da quanto riportato dai colleghi spagnoli, sappiamo che l’ex presidente del Real è stato ricoverato lo scorso 17 marzo a causa di febbre ed altri sintomi influenzali. Durante gli accertamenti in ospedale gli è stato poi diagnosticato il Coronavirus che, in pochi giorni, non gli ha lasciato scampo.

Sanz è la seconda vittima del COVID-19 nel mondo del calcio ed anche lui, come il giovanissimo Francisco Garcia, viene dalla Spagna.

SalernoSport24
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: