Calciomercato Salernitana: in agenda tre nomi e un possibile “rientro”

calciomercato-salernitana-mercato
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Non è ancora iniziato ufficialmente il calciomercato di riparazione che già circolano i possibili nomi in orbita granata. Come più volte preannunciato da mister Ventura “chi arriva, se arriva, non deve fare numero ma aumentare la qualità”.

Calciomercato Salernitana: alla ricerca del “bomber”

La piazza ha sempre detto che a questa squadra manda l’attaccante con la A maiuscola, capace di realizzare almeno la doppia cifra a stagione. D’altro canto, invece, Angelo Fabiani ha espressamente fatto alcuni esempi secondo cui “il bomber non esiste” elencando i vari Ciofani, Ceravolo e altri nomi che, al momento, hanno appunto solo il nome ma poca realizzazione. E qui entra in gioco la massima serie, o meglio la SPAL.

Il patron degli estensi e l’imperatore Lotito vantano buonissimi rapporti, grazie ai quali il mercato di gennaio per i granata potrebbe portare a Salerno uno tra Floccari e Moncini. Per il secondo la situazione è più complessa visto l’inserimento di squadre estere; il primo invece Lotito lo conosce bene essendo Floccari un ex Lazio dove ha svolto un periodo abbastanza positivo. Floccari ha 38 anni ed oltre che qualità umane ha doti tecniche importanti ma vista la rivoluzione in rosa che vuole portare la squadra estense, il nativo di Vibo Valentia potrebbe cambiare aria.

Valutazioni per un esterno di sinistra

Restando in zona offensiva, nelle ultime ore balza in agenda il nome di Gennaro Tutino, tesserato del Napoli ma in prestito all’Hellas Verona dove ha totalizzato fino ad ora solamente sei presenze. Il giocatore chiede spazio e sembra finito un pò ai margini del progetto Juric visto la difficile collocazione nel 3-4-2-1. Il Napoli vorrebbe riportarlo a casa per poi girarlo nuovamente in prestito.

Dall’attacco alla difesa il rebus del calciomercato

Raoul Bellanova del Bordeaux è arrivato in terra francese ai girondini questa estate. Le speranze di una carriera oltre Italia, però, al momento sono ferme ad una sola presenza. Il terzino destro ex Milan è ai margini del progetto di Paulo Sousa e rischia anche di perdere la titolarità nell’Italia Under 20, dove, gli viene concesso un discreto minutaggio. Si prospetta quindi una partenza in prestito, in Italia, nel campionato cadetto dove tra Salernitana, Pescara, Frosinone e Empoli di sicuro troverebbe parti interessanti. Il Milan sicuramente resterà vigile sulla questione visto che detiene un diritto di recompra e una percentuale del 10% sulla futura rivendita.

Il possibile rientro che piace tanto a Simone Inzaghi

La vittoria della Supercoppa da parte della Lazio ha portato ad Inzaghi nuove consapevolezze e una lista di chi merita di far parte nel progetto dei 25. Il compito di Tare sarà quindi quello di sfoltire gli esuberi laziali a cominciare dagli ex granata Minala, Casasola e Djavan Anderson. Il primo potrebbe accasarsi a zero alla Viterbese mentre si valutano prestiti per gli altri due. La Lazio segue insistentemente Dominik Szoboszlai del Salisburgo, società della famosa bevanda energetica con cui è difficile trattare anche perché non ha problemi economici. Il 19enne ungherese è un centrocampista che piace ad Inzaghi e in caso di fallimento della trattativa, il secondo nome è quello che la Lazio ha già in casa ovvero Sofian Kiyine. Il belga marocchino, ora ai granata, piace tanto al tecnico laziale vista la sua duttilità a centrocampo, capace di giocare esterno o interno. In questo asse potrebbe ritornare Andrè Anderson, stimato da Ventura. Da non sottovalutare anche Cristiano Lombardi, esploso nelle ultime settimane a Salerno.

SalernoSport24