Bisoli: “Attenti alla Salernitana, è una squadra molto fisica” – VIDEO

Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Vigilia di Padova-Salernitana, parla Mister Pierpaolo Bisoli

“A Venezia c’è stato un incidente di percorso. Stiamo mettendo minutaggio ai giocatori. Dobbiamo arrivare al 12 maggio ai playout, devo essere bravo a costruire una squadra per quell’obiettivo. Gli episodi ci devono vedere più lucidi, Cappelletti non va crocifisso, non vado alla ricerca di un colpevole per giustificare una sconfitta o un pareggio. Il calcio di Serie B non propone risultati scontati, so cosa bisogna fare e sono arrivati giocatori di spessore. Vedo una squadra super concentrata. Dobbiamo essere pronti per i playout, anche contro una squadra fisica come la Salernitana. Chi ha fatto calcio sa che la prima partita la fai di testa, è normale che ci sia una successiva flessione. Baraye e Barisic speriamo che possa darci una mano. La società è stata bravissima a rivoltare una squadra, la Juve è andata a prendere un giocatore riciclato tre volte perché conosce l’ambiente e sa quello che può fare. Se noi vogliamo tutto subito siamo retrocessi, ve lo dico, bisogna avere il tempo di costruire. Ho una scialuppa che sta andando in porto, c’è un salvagente chiamato playout e dobbiamo tuffarci dentro. Ho ereditato una squadra ultima e c’è da scalare quattro posizioni. La Salernitana ha cambiato poco, penso che cambierà un paio di giocatori domani visto che Calaiò è infortunato. Questa squadra se fosse a inizio campionato sarebbe pronta per altri traguardi. Bonazzoli è in una condizione splendida, Lollo domani giocherà titolare perché ha fatto una grande settimana. Longhi da mercoledì in poi ha fatto tutti gli allenamenti con la squadra, sarà della partita. Il 3-5-2 può diventare più offensivo mettendo un trequartista. Baraye ha fatto allenamento, Barisic arriverà oggi pomeriggio. Baraye ha caratteristiche come Marcandella, è un giocatore importante che può spaccare le partite. Barisic nasce seconda punta, ma ha fatto il quinto sia a destra che a sinistra, perché non possiamo pensare che Morganella e Longhi giochino tutte le partite. Possiamo fare anche cinque 0-0 e prenderemmo cinque punti, la salvezza si ottiene anche così. Col Cesena ho lottato per la salvezza, piano piano ne siamo usciti e ci siamo salvati all’ultima giornata”.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: