Il 2019-2020 dell’ASD Guido Cuore di Rocca: una crescita continua

ASD Guido Cuore di Rocca
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

La seconda squadra di Roccapiemonte, l’ASD Guido Cuore di Rocca, continua a crescere ed a creare aggregazione. Tanti risultati, tanti traguardi e tanti festeggiamenti, tutto nel nome di Guido Raspantini.

La stagione dell’ASD Guido Cuore di Rocca

L’ASD Guido Cuore di Rocca è ormai una piccola ma concreta realtà. La squadra di Roccapiemonte, nata in ricordo del giovane Guido Raspantini, sta disputando in questa stagione il girone H della Seconda Categoria Campana. Nata con lo scopo principale di ricordare un amico ed un figlio (il tecnico della squadra è Roberto Raspantini, padre di Guido), la squadra sta facendo molto di più.

In primis sta avvicinando moltissimi ragazzi al calcio ed allo sport, ma anche dando vita ad una vera e propria famiglia, non solo ad una squadra di calcio

La compagine, giunta alla sua quinta stagione, sta disputando un buon campionato, il suo secondo consecutivo in Seconda Categoria; dopo 3 anni di cosiddetto rodaggio, infatti, la squadra è salita di categoria riuscendo sempre a “farsi rispettare”.

A tal proposito, abbiamo scambiato due chiacchiere con Alessandro Russo, dirigente della squadra rossoblù.

Buon pomeriggio Alessandro, dopo la salvezza dello scorso anno questa stagione vi sta vedendo maggiormente protagonisti.

«Salve! Sì, è vero, quest’anno i nostri ragazzi si stanno impegnando molto e stiamo ottenendo risultati positivi. Siamo partiti con la seria intenzione di migliorare il cammino dello scorso anno e, ad ora, ce la stiamo facendo».

Classifica alla mano, qualora si giocassero, siete a soli 2 punti dalla zona playoff. Col ritorno in campo proverete a giocarli o cercherete di mantenere semplicemente la categoria?

«Come detto prima l’importante per noi è migliorarci rispetto alla passata stagione. I playoff sono a soli 2 punti ma sono in dubbio poichè le prime due squadre potrebbero distanziare la terza di oltre 10 punti. Distacco o non distacco, noi scenderemo in campo solo per fare bene, poi quel che verrà… verrà».

Il Coronavirus ha fermato tutto, come avete reagito a questa notizia?

«Purtroppo è un qualcosa che nessuno avrebbe voluto e potuto immaginare. Noi ci siamo fermati ed attendiamo che la situazione migliorerà, la salute sempre prima di tutto».


Il direttore Alessandro Russo
Il murales rappresentate Guido Raspantini, la vera anima della squadra
La rosa al completo festeggia il 2020

SalernoSport24
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: