ASD Centro Storico Salerno: Genovese… un attaccante alla Djuric

Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Dopo la vittoria di Stella Cilento parla Genovese

Prima vittoria in trasferta per il Centro Storico, in quel di Stella Cilento, contro l’Acquavella. I ragazzi di mister De Palma, affidati all’allenatore in seconda Amerigo Ronga fino a novembre, tornano dal Cilento con tre punti in più in classifica e un nuovo bomber che di solito i gol li fa fare. Stiamo parlando di Adelchi Genovese, al suo secondo anno all’ASD Centro Storico Salerno, il quale ha rilasciato la seguente intervista all’ufficio stampa del club.

Com’è stata questa prima vittoria in trasferta?

“E’ stata una partita durissima. Loro sono una neo promossa ed erano assetati di punti, con la necessità di riassestare la propria classifica, per cui… ho preso un sacco di calci, da buon attaccante. Dopo che avevano perso nel turno precedente 5-0 (Giffoni Sei Casali-Acquavella 5-0, 22/9) ci aspettavamo un altro un altro tipo di avversario ma, invece, sono stati molto tosti“.

Atleticamente com’è stata?

“Confrontandoci con quel che è stato l’avversario, credo che stiamo ad un buon punto. Abbiamo giocato bene, solo la parte finale del match non lo abbiamo affrontato nel modo giusto, direi gli ultimi venti minuti. Credo dovuto anche al caldo. Durante la partita abbiamo giocato con la fretta di segnare, dopodiché loro hanno iniziato a giocare palla a terra e a quel punto eravamo stanchi ma siamo riusciti a difendere il vantaggio e poi a chiudere la partita”.


Questo è il tuo secondo anno al Centro Storico, come ti trovi?

“Sono arrivato nella seconda parte del campionato lo scorso anno e ho quasi sempre giocato, mi trovo molto bene qui”.

Quello all’Acquavella rappresenta il tuo primo gol con la maglia del Centro Storico ma sei più un attaccante alla Djuric…

“Sì, in effetti, è così. Sono una punta centrale e come attaccante fa bene segnare. Il mio lavoro e quello che mi chiede il mister però è di servire gli attaccanti ai lati e di aprire varchi”.

Quindi è un po’ anche grazie a te che Francesco Paciello sia così prolifero.

“Il mister me lo dice sempre, gli attaccanti sono gli esterni. Anche, ad esempio, in allenamento, faccio un lavoro diverso rispetto a quello di cercare continuamente la porta. Non sono il bomber da area di rigore… ma il gol fa sempre bene”.

Raccontaci il gol che ha sbloccato l’incontro.

“Tutto è nato da un calcio di punizione con la palla scodellata in mezzo. Ho attaccato bene lo spazio anticipando i difensori, e ho colpito di testa”.

Da un video filmato nel viaggio di ritorno si evince che ci sia un bel clima in squadra.

“C’è un bellissimo clima, abbiamo voglia di far bene”.

 

SalernoSport24