Antonino Musso: “Sono rimasto colpito da mister Ventura”

antonino musso

ph: Paganese Mania

Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Intervista ad Antonino Musso, di Partinico (PA) attualmente in forza alla Paganese ma in prestito dalla Salernitana ed ex calciatore del Trapani e del Troina.

Intervista ad Antonino Musso

Musso classe 1999 inizia la sua carriera nell’annata 2015-2016 nel settore giovanile del Trapani. Si conquista la prestigiosa chiamata dalla Salernitana società militante in Serie B dopo la buona stagione con il Troina, dove ha totalizzato 24 presenze e 8 gol. Due le panchine per il calciatore siciliano con la squadra di mister Ventura prima di firmare il prestito con la Paganese società militante in Serie C dove al momento ha totalizzato 16 presenze.

Musso: “Soffrire un po’ oggi per avere una situazione migliore nei prossimi mesi”

Con lui abbiamo parlato della situazione Coronavirus e abbiamo approfondito il discorso sulla sua stagione alla Paganese e del suo futuro visto che il calciatore siciliano è di proprietà della Salernitana.

Cosa pensi della situazione che stiamo vivendo? Il campionato di Serie C ripartirà il prossimo anno come da indiscrezioni oppure si riuscirà a concludere questa stagione?

«Stiamo vivendo un periodo molto difficile, uno dei più bui degli ultimi anni . Non so con certezza quale sarà la decisione per il proseguo del campionato, personalmente mi piacerebbe riprendere, ma dobbiamo mettere la salute al primo posto, soffrire un po’oggi per avere una situazione migliore nei prossimi mesi».

Come ti sei trovato a Pagani quest’anno?

«A Pagani mi sono trovato molto bene. Prima di arrivare a Pagani le idee erano diverse visto il ripescaggio dello scorso agosto , ma devo dire che mi sono ricreduto visto il buon campionato che stiamo disputando. Ho trovato un ambiente sano e felice pronto a riscattarsi».

Com’è lavorare con mister Erra?

«Il mister ha fatto un grande lavoro e penso che è visibile agli occhi di tutti. Mi sono trovato bene con il mister ed è stato molto bravo a condurci partita dopo partita. Quest’anno il campionato di Serie C è uno dei più tosti dove non esistono partire facili. Il mister mi ha dato tanto e ritengo che ho fatto un esperienza importantissima dove ho ampliato le mie conoscenze sia calcistiche che umane. Ringrazio di vero cuore la Paganese».

Sei un tesserato granata, quali sono i piani per un futuro a tinte salernitane?

«Sono in prestito dalla Salernitana. Ho avuto la fortuna di fare un mese di allenamento a Salerno lo scorso agosto, andando in panchina le prime due giornate di Serie B. Ho trovato un ambiente fantastico. Ringrazio ogni giorno la Salernitana per la possibilità che mi sta offrendo. In quel mese oltre alla grande organizzazione della società sono rimasto colpito da mister Ventura che mi ha trasmesso in poco tempo il concetto della conoscenza. Per avere un cambiamento in positivo devi prima crescere a livello di conoscenza e di applicazione. Quando stai fuori o non giochi cresci più di quando puoi immaginare. Dire che come piano per il mio futuro sarebbe giocare alla Salernitana sembrerebbe scontato, ma è quello che sogno. Cercherò di dimostrare il mio valore, se sarò all’altezza bene altrimenti continuerò a lavorare sodo per raggiungere il mio obiettivo».

Ph: Paganese Mania

SalernoSport24