Salernitana, l’attacco dei granata: titolari, reti in casa e fuori

focus

Attacco quasi spento quello della Salernitana in questa prima parte del campionato di Serie BKT. Facciamo un focus e un’analisi dell’attacco dei granata sulle prime dodici giornate del torneo.

Polveri bagnate per l’attacco della Salernitana

Il reparto offensivo granata sembra essere spento il più delle volte, nonostante sulla carta dovrebbe essere quello più forte della categoria.

Milan Djuric quasi sempre presente all’appello e un solo gol, decisivo nella vittoriosa trasferta di Livorno.

Per Jallow fin qui 8 presenze, 4 gol e altrettante ammonizioni. Fino ad ora ancora tante ombre sul gambiano: il suo gioco spesso appare con una luce al neo rotta.

Su Niccolò Giannetti molte le delusioni fino ad ora. Salvo la prima partita nella quale andò a segno nella gara vinta sul Pescara, l’ex Cagliari ha tradito le aspettative. Complice anche un fastidioso infortunio che ne ha influenzato il rendimento. Dopodiché tanta accoppiata con Djuric, manco a dirlo, il momento migliore del serbo, è coinciso con una lunga ombra sull’attaccante italiano. Coppia fissa per 5 partite di fila dove solo nell’ultima, nella sconfitta di Venezia il giocatore sembrava aver riconquistato un po’ di brillantezza. Poi, nell’ultima partita di Cremona, ultimi venti minuti di nulla.

Cedric Gondo è la piacevole scoperta delle ultime tre partite. Certo, neanche lui è riuscito a guarire il mal da gol della Salernitana (ma ha servito un assist a Jallow nella vittoria casalinga dei granata sull’Entella), ma ha portato sul quel vento di aria fresca che serviva. Nell’ultima partita, quella di Cremona, ha poi mostrato il suo senso di professionalità, scendendo in campo con la morte nel cuore per la perdita del padre.

Attacco: reti in casa e fuori

Dopo un analisi del centrocampo, notiamo come l’attacco manchi di cattiveria, per dirla alla Lotito. I granata sono andati a rete in tutte le partite casalinghe ad eccezione nel derby con il Benevento. Fuori casa a secco sui campi di Cosenza, Venezia e Cremona.

SalernoSport24