Calcio a 5: un nuovo pari per la Feldi Eboli, rallenta la corsa verso i piani alti

La Feldi Eboli non riesce ad avere la meglio di un avversario alla portata, per portare a casa tre punti possibile, utili per rimanere aggrappato al treno delle prime della classe.

Finisce 3 -3 tra l’Arzignano e la Feldi Eboli

L’ottima prestazione dell’estremo difensore veneto Pozzi che ha praticamente eretto un muro, respingendo tutto o quasi, le incursioni degli avanti ebolitani. Tantissime le occasioni sprecate ad inizio tempo, in primis il bomber Fornari, che prova a spizzicare di testa, si salva Pozzi. La rete del vantaggio arriva con un micidiale tiro incrociato di Tres che ben servito da Romano a pochi passi non sbaglia e porta in vantaggio i suoi. Per il raddoppio ci provano prima Poletto e poi Arrieta senza riuscirci, goal sbagliato goal subito, infatti come la dura legge del gol, Amoroso approfitta di un momento di superiorità numerica in contropiede con Boaventura rimasto a terra e firmano l’1- 1.

Ripresa Shock

Un minuto di blackout per i rossoblu costa caro, con l’uno due di Morillo e Amoroso fanno segnare sul taccuino il doppio vantaggio locale. La Feldi Eboli frastornata, riesce a riprendere il pallino del gioco e tessere la rete per recuperare il match. Ma Pozzi in giornata di grazia, smanaccia tutti pericoli sotto porta, fino al gran goal di Mancha che dal limite dell’area insacca la sfera sotto l’incrocio dei pali per il 3-2. La pressione dei rossoblu sale a dismisura, e ci pensa ancora Tres con un tiro in diagonale imprendibile che si insacca sotto l’angolino alto e fissa il 3 a 3. Nei minuti finale la Feldi prova il portiere di movimento, per la vittoria, ma l’Arzignano si chiude bene e non permette ai rossoblu di trovare il varco giusto per infilare la sfera alle spalle di Pozzi.

Corto Circuito

Così il tecnico Cipolla al triplice fischio: “Un pareggio che ci lascia un po’ di amaro in bocca perché la sensazione era che avessimo la gara in pugno. Dopo il vantaggio invece non siamo riusciti ad ammazzare la partita. Non è facile creare troppo contro una difesa così bassa, anche se nonostante questo abbiamo impegnato molto il loro portiere, a mio avviso migliore in campo insieme ad Amoroso. Black out privo di senso ad inizio ripresa, dovremo lavorare soprattutto su questo aspetto. Siamo stati poi bravi ad impattare ed a provare a vincerla fino alla fine. Dobbiamo continuare a lavorare”.

Patron Di Domenico scatenato: “Squadra lenta e poca affamata, serve dare sempre il 101%”

“Non è stata la Feldi Eboli che mi aspettavamo – così esordisce il presidente Gaetano Di Domenico a fine gara -, onore al Real Arzignano, ma potevamo e dovevamo fare di più. Qualche acciacco non può giustificare una prestazione scialba, non parlo solo del risultato, ho visto una squadra lenta e poco affamata. Sappiamo di dover dare il 101% ad ogni gara, non resta che ricaricare le pile in vista delle prossime sfide”.
Chiusa questa parentesi, roster già concentrato al prossimo impegno in programma venerdì prossimo, quando al PalaDirceu arriverà l’Italian Coffee Petrarca.

REAL ARZIGNANO-FELDI EBOLI 3-3 (1-1 p.t.)

Real Arzignano: Pozzi, Marcio, Amoroso, Morillo, Ghouati, Tumiatti, Fred, Tibaldo, Kastrati F., Claro, Pizarro, Molaro, Bastini. All. Lopez
Feldi Eboli: Fiuza, Romano, Fornari, Tres, Boaventura, Arrieta, Saponara, Bagatini, Poletto, Pierro, Ercolessi, Caponigro, Mancha, Glielmi. All. Cipolla
Reti: Tres (2), Amoroso (2), Morillo, Mancha
Arbitri: Dario Pezzuto (Lecce), Luigi Fiorentino (Molfetta) CRONO: Fabio Pozzobon (Treviso)

SalernoSport24