Home » Blog » La Voce dei Tifosi: “A questa squadra manca un regista e un vero bomber”

La Voce dei Tifosi: “A questa squadra manca un regista e un vero bomber”

voce tifosi

Nella consueta rubrica “La Voce dei tifosi” abbiamo sondato pareri e umori di alcuni supporter della Salernitana dopo la buona prova contro la Virtus Entella. Granata di nuovo vittoriosi tra le mura amiche, due mesi dopo l’ultima volta.

La Voce dei Tifosi post Virtus Entella

Ecco i quesiti posti a tre appassionatissimi supporter della squadra del Cavalluccio:

1) Qual è il tuo giudizio sulla gara di sabato scorso?

2) L’ultima gara, giocata per l’ennesima volta in totale emergenza infortuni, ha visto la presenza dal primo minuto dei giovani Gondo e Pinto. Come valuti le loro prestazioni? Secondo te potranno diventare titolari nel prossimo futuro?

3)Dopo 11 giornate di campionato, infortuni a parte, in quale reparto, a tuo avviso, la Salernitana ha più necessità di rinforzi nel mercato di gennaio?

4) Dove può arrivare questa squadra?

Il primo parere è del supporter Fabio Concilio, che asserisce:

1) Nonostante le troppe disattenzioni nel finale, sicuramente è stata una vittoria meritata. A mio parere, l’attuale Serie B è un campionato livellato verso il basso, quindi basterebbe davvero poco per inanellare una serie di risultati utili che ci consentano di posizionarci stabilmente ai vertici della classifica. 

2) Gondo e Pinto meriterebbero di essere titolari anche nella prossima sfida. Sono giovani e, di conseguenza, hanno fame di arrivare e che alla lunga possono rivelarsi utilissimi. Purtroppo, gli infortuni fanno parte del gioco, ma non tutti i mali vengono per nuocere. A noi tifosi piacciono quei calciatori che, seppur limitati tecnicamente, in campo mettono l’anima, e sicuramente i due ragazzi sabato scorso sono usciti dal campo con la maglietta sudata.

3) A gennaio interverrei sul reparto offensivo. Questa squadra necessita di un vero bomber che arrivi in doppia cifra.

4) Credo che, col recupero degli infortunati e con un deciso intervento nel mercato di gennaio, la Salernitana possa raggiungere tranquillamente i play-off.

La seconda opinione è del sempre presente Salvatore Angiolillo, che ci dice:

1) La vittoria di sabato è molto importante, soprattutto perché era necessario dare delle risposte dopo lo scivolone di Pisa. Tutto sommato, è stato un successo convincente, fondamentale per arrivare al meglio alla delicata trasferta di Cremona.

2) Il problema infortuni è ormai cosa nota da tempo e, ahimè, anche abbastanza incomprensibile. Ogni anno, puntualmente, si infortunano tre o quattro giocatori importanti proprio nel momento cruciale della stagione. Gondo e Pinto rappresentano le note liete della gara contro l’Entella. Fosse per me, li riproporrei da titolari anche a Cremona, magari con Pinto al posto di Migliorini e Gondo che si alterna con Djuric.

3) A mio avviso, questa squadra necessita assolutamente di un regista. Giochiamo senza filtro a centrocampo, dove non c’è un calciatore che sappia lanciare i nostri attaccanti a rete. Ventura ci sta provando con Di Tacchio, che però ha caratteristiche completamente diverse. 

4) Con i giusti innesti, la Salernitana può arrivare ai play-off ad occhi chiusi.

Le ultime osservazioni sono firmate da Carlo Greco, storico sostenitore granata:

1) Per quanto mi riguarda, la gara di sabato è stata la migliore in assoluto giocata tra le mura amiche. Ho visto un ottimo Maistro, che credo e spero possa diventare il Tonali granata.

2) L’innesto di Gondo dal primo minuto è stato ottimo, perchè con i suoi movimenti ha dato briosità alla fase offensiva e ha creato molto spazio a Jallow. Pinto ha disputato un’ottima partita e potrà tornare utile, ma Jaroszynski è di un altro spessore.

3) Non servirà muovere granchè, ma a gennaio, se si vuole realmente competere per il salto di categoria, serve un bomber vero . Reputo l’acquisto di Cerci, insieme a quello di Heurtaux, un flop abissale e devono essere assolutamente sostituiti. Le spese per il loro ingaggio mi lascia perplesso, anche se credo che la Società non fosse a conoscenza delle reali condizioni fisiche al momento dell’ingaggio.

4) Con i dovuti accorgimenti, questa squadra può competere per il salto di categoria.

SalernoSport24