Home » Blog » Arriva l’Entella: Salernitana a caccia della seconda vittoria all’Arechi

Arriva l’Entella: Salernitana a caccia della seconda vittoria all’Arechi

editoriale

Si conclude oggi pomeriggio contro la Virtus Entella il trittico di impegni ravvicinati per la Salernitana.

Arriva l’Entella: Salernitana a caccia della seconda vittoria all’Arechi

La compagine allenata da Ventura non vive un gran momento: nelle ultime 4 partite di campionato ha infatti conquistato soltanto 2 punti, entrando nel dettaglio i granata hanno centrato una sola vittoria nelle ultime 6 gare. La sterilità offensiva e la fragilità in retroguardia rappresentano l’elemento costante di questa fase della stagione. Le tante assenze stanno certamente condizionando il rendimento della squadra ma ci sono anche degli elementi scarsamente utilizzati, che attendono il loro momento.

Tre punti importanti

La partita contro la formazione ligure forse è la più difficile per i granata perché giunge dopo l’inatteso KO di Pisa, in cui la squadra ha espresso la sua peggiore prestazione e le alternative sono striminzite. Dovranno giocare anche pressoché gli stessi elementi, in attesa di qualche recupero la prossima settimana e di un organico a pieno regime (quasi) dopo la sosta di metà novembre. La Salernitana va a caccia di una vittoria che all’Arechi manca dell’esordio im campionato contro il Pescara, tempi che appaiono oggi lontanissimi.

Continua l’emergenza infortuni in casa Salernitana

L’emergenza è una costante, sebbene sgradevole, a cui la Salernitana è ormai abituata da anni. Specialmente in questa fase della stagione. Tuttavia questo problema, sebbene acclarato, non deve diventare un alibi per giocatori e staff, oltre che per l’intera società. Chi si è succeduto negli anni sulla panchina della Salernitana ha dovuto far fronte a questa situazione, che limita l’operato di un tecnico, restringendogli inevitabilmente il campo delle scelte e delle variabili tattiche. La mente allora torna ad analizzare le valutazioni fatte in sede di acquisto e tesseramento degli atleti, al di là della componente sfortuna.

Emergenza già in partenza

Quest’anno probabilmente si è andati oltre perchè si è già partiti in emergenza. Specie nel reparto difensivo. Mantovani era ai box da giugno ma si resta in attesa di spiegazioni ufficiali sul perchè si sia attesa la fine di ottobre per procedere con l’intervento chirurgico. Billong si è infortunato ad agosto. Heurtaux, giunto a fine mercato con un noto ritardo di condizione, ha subito già due stop e non è stato mai di fatto a disposizione.

Le scelte di Ventura

In queste condizioni Ventura sta gestendo al meglio quanto in suo “possesso”, fermo restando che un errore di valutazione tecnico o tattico può sempre accadere a chiunque. Sembra ingeneroso e poco obiettivo, comunque, il tentativo di qualcuno di spostare l’attenzione su presunti responsabilità del tecnico in merito al rendimento scarso delle ultime giornate. Ventura non si è attrezzato per i miracoli ma ha dato certamente anima ed identità tattica ad un gruppo giovane (il secondo per media età della categoria), da poco ricostruito dalle ceneri di una stagione fallimentare e da anni di incongruenze e fardelli contrattuali.

Obiettivo…

La Salernitana ha dei buoni elementi ma anche tanti calciatori non abituati ad inseguire traguardi di alta levatura. In questo momento conta centrare soltanto l’obiettivo vittoria per mettere nuovo fieno in cascina e scacciare le paure che puntualmente fanno capolino nel mese di novembre. La sosta ok programma poi tra due settimane aiuterà il gruppo a ricompattarsi numericamente e consentirà al tecnico di mettere a punto ulteriori ed efficaci soluzioni tattiche.

SalernoSport24