Lo stregone passa allo stadio Arechi. Granata volenterosi ma non basta

SALERNITANA-BENEVENTO

Serata calda allo stadio “Arechi”, si affrontano Salernitana e Benevento. Sugli spalti del principe degli stadi ci sono 18.003 spettatori. Ventura decide di mandare in campo Kiyine. A centrocampo opta per Odjer. È la serata di Cerci, esordio amaro però in una gara che vede la vittoria degli ospiti per 2-0. Si ferma a due la striscia positiva della Salernitana.

Le formazioni di Salernitana-Benevento

Previsioni confermate Kiyine e Odjer dal 1′. Anche in casa giallorossa tutto confermato, attacco guidato dal duo Coda-Sau.

Salernitana (3-5-2): Micai; Karo (58’ Kalombo), Migliorini, Jaroszynski; Cicerelli, Odjer (71’ Maistro), Di Tacchio, Firenze, Kiyine; Giannetti, Jallow (71’ Cerci). A disp.: Russo, Vannucchi, Lopez, Pinto, Dziczek, Maistro, Morrone, Cerci, Djuric, Gondo, Kalombo. All.: G. Ventura.

Benevento (4-4-2): Montipò; Maggio, Volta, Caldirola, Letizia; Insigne (76’ Improta), Hetemaj, Viola (92’ Del Pinto), Tello; Coda, Sau. A disposizione: Manfredini, Rillo, Gyamfi, Tuia, Antei, Del Pinto, Basit, Kragl, Sanogo, Vokic, Improta, Di Serio. All.: F. Inzaghi.

Arbitro: Eugenio Abbattista di Molfetta
Assistenti: Raspollini e Margani
IV uomo: Giacomo Camplone di Pescara

Marcatori: 61’ Viola, 65’ Sau
Ammoniti: 24’ Jallow, 32’ Di Tacchio, 60’ Giannetti
Corner: 4-7

PRIMO TEMPO

Dopo i saluti di rito Abbattista fischia l’inizio delle ostilità coi granata che giocano il primo pallone in direzione curva nord. Subito aggressiva la formazione di Ventura, ma la prima palla gol capita sui piedi dell’ex Coda. Il fendente dell’attaccante è alta di pochissimo, Micai non ci sarebbe arrivato, sono passati tredici minuti di gioco. Le due squadre cercano sbocchi, la Salernitana cerca un varco, ma il Benevento chiude bene tutti spazi. Al 24 Jallow fa sentire i tacchetti a Hetemaj, giallo per il gambiano. Passano cinque minuti e nuovo cartellino giallo per i granata, qesta volta per il capitano Di Tacchio. Sono ancora i calciatori di Inzaghi ad andare vicini al gol, questa volta con Insigne che, al 34’ sfiora il palo. Insolitamente l’occasione si crea a causa di una leggerezza del capitano, Francesco Di Tacchio. La prima frazione si chiude con le streghe in attacco che però non trovano il varco giusto.

SECONDO TEMPO

La seconda frazione si apre con la Salernitana subito forte: doppio passo di Kiyine, palla per Giannetti, palla alta. Al 55’ occasione per Jallow servito involontariamente dalla difesa del Benevento. L’Attaccante non si rende conto di essere solo e spedisce di prima la palla in curva. Al 59’ ancora un’occasione per i granata: cross di Giannetti per Giannetti che colpisce bene di testa, palla deviata in angolo. Primo cambio del match, Ventura richiama in panchina Karo per l’esterno Kalombo. GOL DEL BENEVENTO! Calcio d’angolo per le streghe, battuta corta per Viola che di sinistro fa un gran gol. Il Benevento in vantaggio alla prima occasione del secondo tempo, nel momento migliore dei granata. Risponde subito la Salernitana che guadagna un corner, ora i granata premono sull’accelleratore alla ricerca del pari. Ma è ancora il Benevento a scendere pericolosamente, Jaroszynski, mura bene Insigne. GOL DEL BENEVENTO! Al 65’ ancora gran gol del Benevento che porta in gol Sau. Le streghe fanno qualcosa come oltre venti passaggi consecutivi fino a Sau riesce a trovarsi a tu per tu con Micai che non può niente. Grave la disattenzione della Salernitana. Grande occasione per la Salernitana. Kiyine mette dentro per Jallow che per poco non trova la deviazione, palla in angolo. Ventura si gioca la carta Cerci, e manda in campo anche Maistro a poco meno di venti minuti dal termine. La Salernitana attacca con tutti i suoi effettivi, è il momento di maggior sforzo. Inzaghi manda in campo un altro ex, Riccardo Improta. La gara si avvia sui titoli di coda. I granata cercano varchi per pungere, ma sembrano non averne più, sfortunati anche nel cambio forzato di Karo. Al 90’ ci prova Maistro con un piazzato rasoterra, la sua palla esce di pochissimo, ma Montipò era sulla traiettoria. Occasione ancora per il Benevento che sfiora il 3-0 con Tello che la spara alta. Importante nella circostanza il recupero di Jaroszynski con una gran chiusura importante su Coda. Dopo 4 minuti di recupero Abbattista fischia la fine del match.

SalernoSport24
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com