Salernitana-Benevento: il portiere avversario è una saracinesca

lorenzo-montipo-benevento

Diamo un’occhiata sull’estremo difensore del Benevento. Il club campano, candidato alla serie A, lunedì 16 settembre alle ore 21:00 presso lo Stadio “Arechi” giocherà il primo derby della stagione. E in porta ha un signor portiere, Lorenzo Montipò. Quest’anno ha già parato un rigore, decisivo ai fini del risultato.

Lorenzo Montipò, il portiere avversario

Il 20 febbraio 1996 nasce a Novara, dove passa tutte le tappa della sua crescita calcistica fino all’esordio professionistico nella serie cadetta avvenuto il 18 maggio 2013 contro il Virtus Lanciano. Il suo percorso formativo è continuato con l’altalenanza tra prima squadra e primavera. Poche presenze per lui fino alla stagione successiva, quando è impiegato nel play-out di ritorno contro il Varese. Il risultato è sportivamente tragico. Il Novara non riesce a recuperare la sconfitta dell’andata, e subisce la retrocessione in Lega Pro. Nel luglio 2015 passa in prestito al Siena. Qui gioca l’intero anno da titolare, facendo registrare una notevole abilità. Nell’ultimo giorno di calciomercato dell’estate successiva firma per il Carpi ma non viene mai scelto per scendere in campo, ritorna di nuovo a casa al Novara, dopodiché va in prestito al Benevento, buona stagione per lui che quest’anno viene acquistato a pieno titolo per 1 milione di euro.

Nazionale e caratteristiche tecniche

Lorenzo inizia la trafila della Nazionale Italiana nel 2014 con l’Under-18 collezionando 4 presenze. Continua con l’Under-19 giocando da titolare per 5 volte. Poi un’apparizione con l’Under-20 nel 2016; dal 4 settembre 2017 sostituisce Audero, il portiere titolare dell’Under-21 di Di Biagio in una partita amichevole contro la Slovenia e ci resta fisso. Partecipa all’Europeo di categoria svoltosi quest’anno tra Italia e San Marino, partendo però dietro le spalle dell’appunto Audero ed il talentuoso Meret. Doti tecniche eccellenti e sicurezza tra i pali non da tutti per un ragazzo della sua età, il fisico c’è, alto 191 cm. Nella sua carriera ha già collezionato 109 presenze di cui 3 partendo dalla panchina. Ha subito 129 gol. Quest’anno ha già dimostrato il suo valore alla prima di campionato parando un rigore al 96′. Una parata che ha salvato le streghe da una sicura sconfitta.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com