Pillole di Calciomercato, oggi parliamo di… regista d’alta qualità

mirko-valdifiori

Il calciomercato della Salernitana vive una fase di cessioni. I granata, infatti, sono in sovrannumero ma Ventura sembra si sia mosso in prima persona Mirko Valdifiori.

Ventura ha Valdifiori nel mirino

Dopo Alessio Cerci, è nuovamente Gian Piero Ventura a muoversi in prima persona. Questa volta i fari sono puntati tutti su Mirko Valdifiori. Acquisire un centrocampista di simile rango, proietterebbe i granata, almeno sulla carta, nelle primissime posizioni di quel ristretto cerchio di pretendenti alla promozione diretta. Il suo agente, Mario Giuffredi, il 4 agosto ci dichiarava quanto fosse improbabile che Valdifiori si spostasse a Salerno. Anzi, a dirla tutta il niet sembrava di categoria militare. Ma per valorizzare il suo gioco, Ventura sa bene quanto necessiti di un giocatore di prima fascia. Il fatto poi che si stia muovendo in prima persona, come già accaduto per Cerci, denota un aspetto importante: l’ex Ct della Nazionale ha il placet diretto di patron Lotito. Ed è tanta roba.

La sua carriera

Mirko Valdifiori è nato a Lugo, ed ha 33 anni. Le prime esperienze nel calcio giovanile arrivano da Cesena. L’esordio arriva addirittura a 16 anni, con la maglia della piccola juve – come spesso è chiamata la squadra del Cesena dai suoi tifosi – in Serie B.  I romagnoli decidono di mandarlo subito in prestito a farsi le ossa. Prima al Pavia, poi al Legnano, in Serie C. Ma le prime vere soddisfazioni se le toglie ad Empoli, dove arriva a titolo definitivo nel 2008. L’arrivo di Sarri ne valorizza le doti. Con il maestro è promozione diretta in massima serie. Il primo campionato di Serie A per il centrocampista è da incorniciare, e alla fine c’è anche la convocazione in Nazionale. L’anno successivo segue mister Sarri al Napoli. Qui è chiuso da Jorginho. Per questo l’anno successivo decide di cambiare strada e arriva al Torino che lo cercava da più di un anno. Ad intavolare la trattativa fu proprio Ventura, salvo poi non farsi trovare, era già diventato, nel frattempo l’allenatore della Nazionale. Dopo il Toro, il presente si chiama SPAL, e sarà proprio ai ferraresi che la Salernitana dovrà cercare di strapparlo.

In nazionale

La sua unica presenza in maglia azzurra risale al 31 marzo 2015. L’occasione è la partita amichevole Italia-Inghilterra in cui gioca da titolare. Il Ct era Antonio Conte.

Caratteristiche

È un regista basso, è alto 185 cm per 71 kg. Si destreggia bene davanti alla difesa in un centrocampo a tre. Non è un calciatore che vede molto la porta, ma i sui calci piazzati è abilissimo ne servire al meglio i compagni. Uno dei pochi gol che segnò in carriera fu direttamente da calcio d’angolo, nel dicembre del 2012.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com