Il 2019 della Salernitana: settembre al cardiopalma ma abbastanza positivo

dziczek-kiyine-salernitana-pordenone
Funshopping.it - il marketplace amico dei commercianti

Sono quattro le partite giocate dalla Salernitana nel settembre 2019, bottino di punti abbastanza positivo ma gioco che tarda ad arrivare. I granata si rialzano dallo scivolone col Benevento ma faticano nel farsi valere sul campo.

Il 2019 granata: settembre porta punti e perplessità

Dopo l’inizio col botto nelle prime due giornate di campionato, la Salernitana di Gian Piero Ventura, complice la pausa del campionato, era attesa con molta curiosità per il ritorno in campo. L’occasione è ghiotta e la prima partita che il calendario mette dinanzi ai granata dovrà far capire le capacità e le ambizioni della squadra.

Il ritorno in campo da capolista

All’Arechi, infatti, si è giocato il derby con il Benevento, squadra strafavorita per la promozione diretta in Serie A. Gli stregoni, dopo aver ottenuto quattro punti nelle prime due giornate, arrivano a Salerno consci delle proprie qualità, la Salernitana, invece, si vede pochissimo. Ne viene da sè una partita a senso unico con il Benevento che gioca, crea, sciupa e porta a casa un 2-0 meritatissimo.

L’occasione per rialzarsi, però, i granata la trovano nella settimana successiva. Infatti, in casa dell’allora fanalino Trapani, un rigore dubbio di Kiyine regala ad una brutta Salernitana tre punti e la vetta distante una sola lunghezza.  Dopo appena tre giorni, complice il turno infrasettimanale, la truppa di Ventura è attesa da un’altra prova del nove in casa, all’Arechi, infatti, c’è il Chievo. I clivensi, retrocessi dalla Serie A, hanno sofferto il declassamento di categoria e la Salernitana riesce a disputare un’ottima partita. Risultato finale un 1-1 che lascia molto amaro in bocca ma la consapevolezza, almeno a Ventura, di poter fare grandi cose.

Il mese termina con la trasferta in casa del Livorno di Roberto Breda. Al Picchi la Salernitana gioca una delle gare più emozionanti dell’intero campionato. I granata e gli amaranto danno vita ad un’altalena di gol ed emozioni che termina al 91′ con la zampata vincente di Milan Djuric che vale il 2-3 finale. Settembre più che positivo per l’altalenante Salernitana, la classifica, inoltre, vede i granata secondi a 14 punti, uno in meno della capolista Benevento.

SalernoSport24