Voce ai club: il pres. Antonio Carmando, Club Mai Sola Salernitana

Antonio Carmando: “A gennaio credo che la società si farà sentire sul mercato”

La Voce dei Tifosi, quella del tifo organizzato. Continua il nostro giro nei club che hanno legato i loro colori alla maglia granata della Salernitana. Così, dopo il Club Angri Salernitana, è la volta del Mai Sola, nel cuore della frazione Fratte. SalernoSport24 è riuscita a contattare Antonio Carmando, presidente del club granata.

Ciao Antonio, sei il presidente del Club Mai Sola Salernitana. Dopo tre anni di tifo organizzato tiriamo un po’ le somme.

“Sono al timone del Club Mai Sola Salernitana dal 2015, anno in cui ci siamo spostati in una nuova sede. Possiamo essere soddisfatti del lavoro che abbiamo fatto insieme io e i miei collaboratori; oggi abbiamo circa 50 iscritti e siamo sempre in crescendo, abbiamo fatto tante trasferte organizzate, in pullman, treno ed aereo. Il rapporto con il quartiere è ottimo e cresce sempre di più con tanti tifosi della nostra amata Salernitana”.

Com’è il rapporto con gli altri club. Qualcosa di particolare da raccontare?

“Noi siamo in buoni rapporti con tutti però andiamo avanti per la nostra strada con un unico obbiettivo: la Salernitana! Fino ad ora nessun gemellaggio con altri club di squadre avverse ma solo rispetto reciproco”.

Siete molto attivi sul profilo sociale, molte sono le vostre iniziative, tipo una recente bella quale era presente il segretario della Salernitana, De Rosa. Com’è andata?

“Siamo molto attivi nelle iniziative nel sociale, anche per far conoscere ai nostri soci i personaggi, le tematiche ed altro. L’ultimo incontro con De Rose è andato alla grande con tanti aneddoti ed altro sul profilo amministrativo”.

Parliamo di Salernitana. Sorpreso di vederla lassù?

“Io credo che dovremmo rimanere con i piedi per terra. E’ un campionato come sempre difficile, forse abbiamo qualche posizione in più rispetto a quanto ci aspettassimo”.

Il re-start dei granata non è stato come ci si attendeva. Può essere indicativo per le operazioni mercato di gennaio?

“Il re-start non ha prodotto benefici. A gennaio credo che la società, se ce ne sarà bisogno, si farà sentire sul mercato, e poi se servirà un attaccante di perso”.

Qual è stata la trasferta più bella che hai fatto?

“Di trasferte negli ultimi quarant’anni… le trasferte sono sempre belle ed entusiasmanti. Per me non ce ne sono diverse l’una dall’altra perché è la Salernitana la cosa più bella”.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com