La Voce del tifoso: giusto cambiare volto dopo il KO di Cittadella?

La tifoseria granata attende il riscatto con il Brescia

La trasferta di Cittadella si rivela ancora amara per la Salernitana. Errori dei singoli e organizzazione di gioco non ottimale stanno penalizzando i granata, che restano tuttavia in corso per le prime posizioni. In attesa del match casalingo col Brescia, Colantuono medita uno stravolgimento tattico e di interpreti. Abbiamo sondato l’opinione dei tifosi granata sulla situazione attuale della squadra ponendo i seguenti quesiti:

 

1)A quali cause è da attribuire la deludente sconfitta di Cittadella?

2)Con il Brescia mister Colantuono medita il passaggio al modulo 4-3-1-2 e la variazione di qualche interprete. Scelta condivisibile o sarebbe meglio proseguire con il 3-5-2?

3)In quali reparti, ad oggi, la società dovrebbe rinforzare la rosa?

 

Il primo intervento è del tifoso Enrico Di Mauro, che osserva:

1)Squadra messa male in campo dalla mezzora in poi, motivazioni e dinamismo inferiori agli avversari;

2)Il cambio di modulo e di qualche uomo potrebbe dare una scossa a gioco e risultati;

3)Un centravanti prolifico ed un teerzino sinistro servono con certezza.

 

La seconda intervista reca il nome di Salvatore Fiscale, storico sostenitore del Cavalluccio, che dichiara:

1)Le colpe  sono da attribuire innanzitutto agli errori dei singoli (Vitale e Micai per primi nella lista). A cuocere la frittata poi ha pensato Colantuono. Squadra senza verve e senza idee, ora anche molto vulnerabile dietro se attaccata sul piano della corsa;

2)Colantuono deve per forza cambiare qualcosa perchè di questo passo rischia di non “mangiarsi il panettone”. Ha trascurato i tanti segnali già emersi in precedenti partite, anche vittoriose (es. Perugia e Spezia) ed a Venezia. Non può andarti sempre bene se non hai gioco e identità. Devono accomodarsi in panchina i giocatori inutili e fuori forma;

3)Con Ceravolo ed un terzino discreto e continuo l’organico sarebbe perfetto, ma la Salernitana ha realmente grandi ambizioni? Calaiò non sarebbe una conferma di queste ambizioni poichè gioca 10 partite all’anno e sta fermo da mesi.

 

L’ultima intervista è del tifoso della Salernitana, Aniello Speranza, che osserva:

1)Salernitana impalpabile a Cittadella dal 30esimo alla fine, inspiegabile per una squadra con ambizioni di alta classifica. La reazione pari zero lascia sconcertati e preoccupati per il futuro. La rosa ha limiti evidenti, così come il trainer;

2)Bisogna tentare di cambiare qualcosa per invertire il trend e capire la risposta della squadra. A Lecce questo esperimento del 4-3-1-2 funziono’ ma c’era Di Gennaro in campo nella ripresa. Colantuno deve apportare le modifiche necessarie solo se è certo di un miglioramento del rendimento altrimenti meglio non lasciare la via vecchia per la nuova ed operare lo stravolgimento a gennaio, dopo l’arrivo dei rinforzi tatticamente adeguati;

3)Un attaccante da 15 reti, un terzino ed un esterno per variare il modulo e fare più cross in area.

 

 

 

 

 

Per partecipare alle interviste scrivici su www.salernosport24.it o sulla pagina Facebook.

 

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *