La Salernitana riaccende i motori, riprende la corsa

Granata a Cittadella per centrare la prima vittoria esterna e sfatare un tabù

Riprende il cammino in campionato la Salernitana dopo la lunga sosta delle ultime due settimane.
I granata oggi pomeriggio saranno di scena a Cittadella per affrontare una sfida d’alta quota in classifica. Campani e veneti sono appaiati a 20 punti con 12 partite giocate. Per il gruppo allenato da Colantuono il bilancio in graduatoria è positivo, bisogna andare avanti sulla scia della concretezza e della capacità di imporre il proprio sviluppo di gioco in campo, a prescindere dagli interpreti. In ogni caso numeri alla lunga non mentono mai. La Salernitana può godere al momento della terza miglior difesa per reti incassate (11 reti) ma anche del peggior attacco per gol realizzati tra le prime dieci in classifica (a pari merito con Spezia e proprio Cittadella). I padovani detengono la migliore difesa del torneo in virtù delle sole 8 reti incassate.
Colantuono confermerà il consueto canovaccio tattico ma varierà qualche interprete. Recuperati diversi infortunati, faccia eccezione per Di Gennaro, la squadra granata deve procedere comunque col puntare sulle proprie forze e migliorare gli aspetti più fragili. Il rientro di elementi come Akpa Akpro ed Odjer consentono a Colantuono di poter disporre di soluzioni versatili ed affidabili in mediana per potere supportare difesa ed attacco nelle due fasi.
Il tempo ed il campo sapranno sentenziare in merito al miglior assetto che i granata potranno avere nelle prossime e fondamentali giornate di fine girone d’andata.
Per compiere un passo decisivo in avanti, in attesa di puntellare a gennaio i ruoli più carenti in organico, sarà fondamentale provare ad interrompere il digiuno di vittorie esterne. Per sbancare il “Tombolato”, campo tabù per il Cavalluccio granata, sarà necessario ritrovare la consapevolezza nei propri mezzi e scendere in campo con la dovuta convinzione e preparazione, cercando di approcciare alla gara in maniera totalmente opposta a quanto messo in opera sciaguratamente a Venezia.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *