Il tris al Livorno lancia la Salernitana tra le prime della classe

Salernitana forza tre

Importante vittoria quella conquistata dalla Salernitana ai danni del Livorno nel posticipo del turno infrasettimanale all’Arechi. I tre punti valgono il raggiungimento della terza piazza in classifica, in compagnia del Verona, in virtù delle 17 lunghezze racimolate dai granata nelle dieci gare disputate.

Il protagonista del match contro i labronici è stato indiscutibilmente Riccardo Bocalon, autore di una doppietta decisiva. Con due zampate sugli sviluppi di azione da corner il Doge ha dapprima sbloccato

l’equilibrio della partita e poi ha chiuso i giochi allo scadere. Nel mezzo la rete su calcio piazzato del redivivo Pucino e quella subita dai toscani, ancora su calcio d’angolo. Tutti i gol sono stati realizzati su calci da fermo, che la Salernitana spesso riesce positivamente a capitalizzare. Tuttavia, bisogna anche annotare che le reti al passivo della medesima tipologia sono salite a quota cinque. Colantuono dovrà continuare a lavorare in tal senso, per tenere sempre alta l’attenzione nei novanta minuti. Allo stesso tempo il tecnico non può che congratularsi con i suoi uomini. Prestazione buona nel complesso, anche se, come di consueto, la partita è rimasta soporifera fino alla rete dell’ex bomber dell’Alessandria. Brillante finalmente la prova di Davide Di Gennaro, che ha spesso accesso la luce della manovra granata come un solido faro di centrocampo. Solito encomio per il terzetto difensivo, sebbene Migliorini sia stato costretto a tirare anticipatamente i remi in barca. In ripresa anche Jallow, che resta comunque ancora lontano dalla Via del gol.

Al resto hanno pensato i tifosi del Cavalluccio, capaci di trascinare al successo i propri beniamini anche in una serata di presenze sugli spalti ben al di sotto della media, a causa del giorno feriale e di un orario poco confacente agli impegni di chi lavora. Purtroppo “The show must go on” ma l’entusiasmo è in ascesa in città ed in gran parte della provincia. La tifoseria nutre sempre più fiducia in questa Salernitana e sogna in grande in vista dell’anno del centenario di storia del club.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *