Equitazione, incanta… Di Canto: l’ebolitano argento ai tricolori Juniores

L’ebolitano argento ai tricolori Juniores

L’ebolitano Adriano Di Canto ha conquistato la seconda posizione nella finale del Campionato Italiano Junior che si è svolta oggi ad Arezzo. Il promettente cavallerizzo, in sella a C’est moi de l’obstination, è stato battuto solo da Gabriele Gasparetto che ha cavalcato Kazan Van Het Nijskenshof. Il podio è stato invece completato da Elisa Ottobre su Cadanz. Di Canto, tra le promesse della società ippica La Madonnina di Vinovo, in provincia di Torino, ha riportato 12.75 penalità contro le 6.86 del vincitore. Alla finale di Arezzo hanno preso parte 17 concorrenti e l’ebolitano Di Canto con i suoi 16 anni era tra i più giovani.

«Siamo orgogliosi di questo ottimo risultato che davvero per poco poteva essere migliore, ossia il raggiungimento del primo posto. Ancora due o tre settimane a disposizione per la preparazione ed il massimo traguardo sarebbe stato di Adriano. Ma il talento di questo giovane oramai è evidente e certamente in futuro non potranno che giungere quelle soddisfazioni che lui merita per i tanti sacrifici a cui si sottopone sempre con estremo garbo ma altrettanta determinazione non solo nella fase agonistica», le parole dell’esperto Ignazio Philips che è il preparatore del cavallerizzo salernitano che, nel corso della manifestazione tricolore svoltasi in Toscana nell’ultimo fine settimana, ha concorso in sella a “C’est moi de l’obstination”, di nove anni, superando con naturalezza gli ostacoli lungo il percorso di gara. «Quello che traspare è la capacità di migliorarsi che possiede Adriano Di Canto. Notevole la sua volontà di raggiungere sempre la vetta più alta. Al termine di questi campionati, subito mi ha detto che la prossima volta dovranno essere il suo cavallo e lui i primi in graduatoria. Ma si esprimeva con il sorriso di chi, e lo ha dimostrato in gara, non si fa prendere da alcun timore e mostra carattere nell’affrontare gli ostacoli. Dando assoluta sicurezza al cavallo che monta», ha poi spiegato lo stesso Philips. Ieri più bravo di Di Canto si è rivelato solo Gabriele Gasparetto che ha cavalcato Kazan Van Het Nijskenshof. Il podio è stato invece completato da Elisa Ottobre su Cadanz. Adriano Di Canto ha riportato 12.75 penalità contro le 6.86 del vincitore. Alla finale di Arezzo hanno preso parte 17 concorrenti e l’ebolitano Adriano Di Canto con i suoi 16 anni era tra i più giovani. «Adriano è un ragazzo giovane ma che ha tutte le qualità per fare davvero bene in questo sport. Generoso nell’impegno, attento nell’ascoltare le indicazioni e sempre più capace di unire le sue indubbie capacità tecniche al rapporto con il cavallo. Presso il centro ippico “La Madonnina” a Vinovo, in provincia di Torino, dove si prepara, eccelle anche per la sua educazione», ha concluso il suo mentore Philips. Appuntamento, quindi, al prossimo ostacolo che Adriano Di Canto è pronto a saltare per regalarsi altri sogni.

FONTE: La Città

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *