Mondo Social: il capitano avellinese D’Angelo abbandona la nave

VUOI QUESTO SPAZIO? CONTATTACI!!

Mondo Social: il capitano avellinese D’Angelo abbandona la nave

Dopo le lacrime per esclusione sancita nei giorni scorsi dal Consiglio di Garanzia del Coni, arriva per Angelo D’Angelo il giorno dell’addio all’Avellino. Il respingimento del ricorso della società biancoverde da parte del TAR del Lazio ha condannato di fatto il club irpino a ripartire dai Dilettanti ed ha permesso ai tesserati di svincolarsi dall’AS Avellino 1912 srl.
In questa triste situazione per i colori biancoverdi, al secondo fallimento in nove anni (atto dovuto per il presidente Taccone per poter concedere ad altra società di ripartire dalla serie D con altro titolo), il coriaceo capitano Angelo D’Angelo ha ben pensato di abbandonare subito la barca che affonda per accasarsi verso lidi più sicuri. Nemmeno il tempo di chiudere il sipario che il capitano passa dalle lacrime ai nostalgici saluti su Facebook per i suoi (ex) tifosi. Il calciatore ricorda il passato, ringrazia e ammaina la bandiera. Dopo quanto accaduto, che ha lasciato una città inevitabilmente sotto shock, tra i tifosi del Lupo c’era lincinscia speranza che almeno il capitano, l’elemento più rappresentativo della squadra, restasse per tentare l’immediata risalita tra i professionisti e trasmettere il sentimento biancoverde ai futuri nuovi arrivi. Ed invece ecco il messaggio di D’Angelo, probabilmente più bravo a tirar calci e sputar veleno agli avversari che a mostrarsi simbolo di una compagine che ha sempre dichiarato di portare nel cuore:

Ho appena aperto gli occhi speravo in un brutto sogno ma purtroppo non è così… ciao lupo ci siamo conosciuti il 27 dicembre 2009 ero un ragazzino timido e sbarcato tu mi hai dato subito la mano e mi hai accolto in maniera speciale, mi hai fatto innamorare e sei entrato subito nel mio cuore e con gli anni sei entrato anche in quello della mia famiglia. Pian piano abbiamo fatto la scalata dalla D alla B, e il ragazzino diventato Capitano ha scritto una riga di Storia… ho vissuto gli anni più belli della mia vita che nessuno cancellerà mai. Adesso c’è rabbia e dispiacere ma adesso è il momento di non mollare… Ad Avellino si impara a non mollare mai e questo è il momento di farlo. Cucito sul mio petto e qui ti lascio per sempre. Ora che con le lacrime che scendono sto per salutarti, lascio amici lascio la mia gente spero che un giorno quando ti chiederanno di Angelo D’Angelo risponderai 1 di Noi perchè io mi sono sentito 1 di Voi. Arrivederci Lupo… Ti amo Il Tuo Capitano AD#8″.

Caro D’Angelo, sei libero di andare a sventolare altrove altre bandiere, dichiarare il tuo nuovo amore calcistico ed indossare la tuta nei centri delle città rivali, ma meglio non impegnarsi solo a parole, a Salerno ancora attendono le tue annunciate sfilate.

VUOI QUESTO SPAZIO? CONTATTACI!!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*