CSI, il sogno ora è davvero realtà: Atletico Vorgade alle finali nazionali

Adesso è davvero ufficiale. L’Atletico Vorgade sbanca il “Superga” di Mercato San Severino superando 3-0 i metelliani del Pianesi Calcio e si laurea campione regionale assoluto del campionato di calcio a 11 Open del Centro Sportivo Italiano. Un turbinio di emozioni quelle che hanno accompagnato i biancorossi dalla vittoria dei play-off gironali nella finale contro la Pol.Siulp a quelli interprovinciali prima dell’epilogo in terra irnina. Dopo aver fatto fuori Pianesi Bad Boys, Grottola ed Atletico Marzano Appio, la compagine salernitano-picentina non fa sconti nemmeno all’ultima rimasta conquistando con tutti i crismi del caso il pass per rappresentare la Campania alle finali nazionali in programma a Montecatini Terme. La finalissima si gioca su ritmi piacevoli davanti ad una buona cornice di pubblico, al primo vero affondo il Vorgade passa con Noschese che coglie di sorpresa l’estremo avversario Cavallaro. La gioia del goal verrà subito dopo smorzata dall’infortunio occorso allo stesso Noschese, sostituito da Caravano che darà un contributo fondamentale nella difesa del punteggio insieme al collega di fascia opposta Avagliano. Il Pianesi Calcio di Giovanni Senatore non ci sta e si riversa in avanti con Bottiglieri, Vitale e Della Brenda ma D’Aponte non corre sostanziali pericoli, supportato da una difesa impenetrabile sorretta da un ispirato Vorzillo. Il Vorgade sfiora il raddoppio con il sempre verde Barbarito direttamente da calcio d’angolo e con una conclusione di Serafino che per poco non inganna nuovamente Cavallaro. Nella ripresa girandola di sostituzioni immediata per l’undici di Cava de’ Tirreni che le tenta tutte ma non riesce mai a sfondare il muro eretto dai ragazzi di mister D’Agostino. I ritmi si abbassano e le occasioni migliori capitano ad Antonio Iorio che non aggancia l’invitante traversone di Della Brenda e Serafino che sibila il palo. Il proscenio è tutto per l’Atletico che sfiora il bis in contropiede con Iovino poi lo trova con l’incornata vincente di Giglio. A tempo scaduto c’è tempo anche per il tris dell’apoteosi a firma Serafino prima delle premiazioni alla presenza dei vertici regionali del CSI e dell’entusiasta responsabile calcistico del comitato salernitano Bruno Nicastro.

“E’ il coronamento di un sogno – commenta con le lacrime di gioia agli occhi Marco Gaudino, co-fautore di questa realtà sportiva insieme tra l’altro a capitan Vorzillo, prontamente subissato di messaggi di congratulazioni dalle altre formazioni del Csi Salerno – Il coronamento di un lungo percorso fatto di sacrifici e tanta ma tanta passione. Negli anni precedenti ci siamo consolidati come squadra, alla vigilia di questa stagione abbiamo operato alcuni innesti per alzare l’asticella e provare a vincere. Il torneo salernitano è sensibilmente cresciuto con numerosi giocatori di spessore che hanno aumentato il livello, preferendo questo tipo di campionato ad una Prima, Seconda o Terza Categoria. Non è stato facile raggiungere i play-off ma lì abbiamo svoltato, dimostrando sul campo e con risultati netti di meritare le finali nazionali. Ci tengo a ringraziare tutti coloro i quali hanno creduto e credono in questo progetto, dando una fattiva collaborazione organizzativa sotto tutti i punti di vista. Grazie a mister D’Agostino che è punto cardine della nostra famiglia nonchè autentico trascinatore. Adesso possiamo fare le valigie ed andare a Montecatini”.

ATLETICO VORGADE: Feliciano D’Aponte, Antonio Gaudino (P), Giuseppe Vorzillo, Ettore Marotta, Umberto Napolitano, Catello Iovino, Michele Serafino, Andrea Avagliano, Nicola Vignola, Carmine Cesaro, Ramiro Giglio, Alessandro Scafuro, Giuseppe Perazzo, Alfredo Noschese, Stefano Caravano, Gaetano Barbarito, Daniele Di Muro, Salvatore Veneziano, Giancarmine Stabile. Allenatore: Cosimo D’Agostino. Dirigenti accompagnatori: Francesco Lamberti, Ilario Di Lisi.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *