Editoriale: ritorna all’Arechi l’ex Castori, col Cesena in palio preziosi punti salvezza

VUOI QUESTO SPAZIO? CONTATTACI!!

Salvezza quasi acquisita, presunti gemellaggi, anniversario, rinnovi contrattuali, prossima campagna acquisti e quant’altro: sono questi i temi che attorniano la Salernitana e la sua tifoseria.
Bisognerebbe, tuttavia, ben concentrarsi sul presente poiché la squadra granata non è ancora in salvo sebbene veda i lidi all’orizzonte. L’impegno col Cesena di Castori all’Arechi è una sfida fondamentale per svoltare decisamente verso la salvezza in categoria. Il cosiddetto “derby del Cavalluccio” non sarà una gara playoff, probabilmente non farà stropicciare gli occhi per le giocate dei suoi singoli, ma la Salernitana contro l’ex trainer marchigiano giocherà una gara che rappresenta un crocevia. La speranza di disputare un campionato di vertice nell’anno del centenario non può prescindere dalla conquista dei tre punti contro i romagnoli.
I discorsi sul prossimo futuro possono essere affrontati a tempo debito, adesso conta blindare la serie B per poter rianimare in estate la voglia della piazza di lottare per obiettivi più ambiziosi.
La compagine di Colantuono sta vivendo un buon momento dopo un lungo periodo buio post mercato di gennaio. Buone le prestazioni, anche l’atteggiamento mentale che la squadra mette in campo e gli undici punti raccolti in sei partite attestano un trend positivo per Tuia e compagni.
Di errori ne sono stati commessi tanti, sia sul terreno di gioco sia nelle stanze dei bottoni societari ma serviranno per migliorare. Non bisogna avere rimpianti per il passato, è necessario guardare al prossimo futuro.
Oggi lo scoglio da superare si chiama Cesena. La formazione bianconera è invischiata nella zona retrocessione e va a caccia di preziosi punti per venir fuori dal raggio playout. Fabrizio Castori è un’ulteriore motivo di preoccupazione per i tifosi granata poiché da ex non è mai stato battuto dalla Salernitana e certamente schiererà una squadra tignosa e compatta per centrare un risultato positivo a Salerno.
Ai granata servono otto punti da conquistare in otto giornate a disposizione fino al termine della stagione, di cui ben cinque tra le mura amiche. L’obiettivo è da conquistare al più presto per evitare di ritrovarsi a vivere spiacevoli patemi nelle imprevedibili battute finali del campionato.

VUOI QUESTO SPAZIO? CONTATTACI!!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*