Editoriale: La Salernitana prova ad ingranare la quinta ad Empoli

Salernitana di scena ad Empoli questa sera nel turno di campionato pre-Pasqua. I granata arrivano all’incontro con il giusto atteggiamento sotto il profilo delle motivazioni e dell’entusiasmo grazie anche a quanto messo in opera nell’ultimo periodo. Per non vanificare la striscia utile fin qui costruita, Sprocati e compagni dovranno considerare la gara col Novara come il punto di partenza ed utilizzarlo come certezza contro un avversario che si presenta da solo per qualità e forza. L’Empoli capolista, infatti, è una squadra forte in tutti i reparti, ha di gran lunga il miglior attacco del campionato, grazie anche al bottino di reti dell’ex bomber granata Alfredo Donnarumma, vero rammarico delle operazioni di mercato estive grazie alle frettolose valutazioni del duo Fabiani-Bollini. La compagine toscana ha ritrovato nuova verve e passo da grande in campionato. Gli azzurri stanno molto bene in campo e sono abituati a disputare spesso campionati di serie B da protagonisti quindi servirà una Salernitana perfetta per batterli, o, quantomeno, ben figurare. I granata, orfani dell’infortunato Pucino, andranno a giocare sul difficile campo del “Castellani”non avendo nulla da perdere poiché, nonostante i favori del pronostico, sono i padroni di casa a doversi preoccupare di più.
La vittoria ai danni del Novara di domenica scorsa ha consentito al Cavalluccio di avvicinarsi in maniera decisiva alla quota salvezza. A dieci giornate dal termine del campionato, tuttavia, la squadra granata non potrà adagiarsi suo punti finora conquistati e dovrà far in modo di raggiungere al più presto la fatidica quota 50 lunghezze in graduatoria per la tranquillità della permanenza in categoria.
Per centrare l’obiettivo occorrerà non avere cali di tensione e sentirsi appagati. In tal senso già la scorsa settimana prima del match col Novara, Colantuono ha provato più volte a smorzare gli entusiasmi, così come ha invitato la piazza a non abbattersi nelle fasi negative. Il tecnico chiede competitività e impegno massimo e chi sta entrando lo sta facendo con grande piglio sul piano della forza e sotto il profilo motivazionale dando davvero tutto. In considerazione del turno infrasettimanale l’aspetto fisico avrà un’incidenza molto importante ai fini della resa della compagine granata nell’arco dei novanta minuti.
I granata dovranno puntare poi sul lavoro che stanno facendo, sull’autostima e sulla leale competitività che si sta creando tra i giocatori, anche attraverso l’entusiasmo del pubblico che non è mai mancato: contro l’avvelenato ex Caputo e compagni sarà fondamentale perseguire e consolidare la continuità di prestazione e di risultato.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *