Salernitana e Venezia: i rapporti tra le tifoserie

Quasi venti anni fa le due tifoserie festeggiavano insieme la promozione in A

Possono definirsi nel complesso cordiali i rapporti tra le tifoserie di Venezia e Salernitana. La promozione a braccetto in serie A del 1998, conquistata dai granata proprio in occasione della gara con gli arancioneroverdi, rappresentò la base di partenza per un una velata simpatia tra le due tifoserie.

Nella sfida d’andata, che segnava il ritorno in B dei padroni di casa, contro la Salernitana, gli ultras della Curva Sud VeneziaMestre ci tenevano a salutare l’arrivo in laguna dei supporter del Cavalluccio marino; “Bentornato ultras granata” recitava uno striscione esposto nel settore riservato ai tifosi veneziani. Scambio di cori nel 2004/05 e nella partita d’andata tra le due tifoserie; le tifoserie dei granata e dei veneti non sono unite in un vero e proprio gemellaggio. Bisogna ricordare, però, che tra i gruppi di tifosi più ostili ai lagunari ci sono i veronesi, i padovani ed i vicentini, in comune alla torcida salernitana. I granata hanno risposto ad un altro striscione esposto dalla Curva Sud VeneziaMestre, che ricordava Carmine Rinaldi il Siberiano; “Michael sempre con noi”, riferito al tifoso veneto 20enne morto lo scorso anno in un incidente stradale, ora diventato simbolo della curva del Venezia. Come accade spesso in questi casi, lo spettacolo vero e proprio non c’è stato in campo. Altra storia sugli spalti: ad una partita spenta e con poche importanti occasioni da rete hanno posto rimedio i tifosi campani e quelli veneti; tanti gli scambi di cori e frasi sulle gradinate dello stadio della Laguna.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *