Salernitana, ripartire con testa a Palermo

Ripartire per chiudere bene l’anno

Succede spesso così nel calcio, quando attacchi tanto, e non segni, ti ritrovi col cero in mano. È ciò che è accaduto alla Salernitana ieri sera. Tre pali colpiti, tre gol incassati. Prima sconfitta casalinga, prima sconfitta per l’era Colantuono il quale si è scontrato con la verità che ha accompagnato la gestione Bollini, ovvero le polveri bagnate sotto rete. Eppure i granata di ieri sera, come raramente accaduto in questo campionato, avrebbero meritato la vittoria, soprattutto per quanto costruito nel secondo tempo. E quest’anno, così lo l’anno scorso, i tifosi salernitani festeggeranno il Natale con una nota in meno di piacere; e il capodanno non si prospetta meno amaro. Infatti, la prossima gara è a Palermo, partita non impossibile; la Salernitana ha già abituato i tifosi granata ad imprese epiche. La prima, però, della classe può far paura. Ritroverà Minala, il gladiatore che ieri sera è mancato, avrà un Signorelli in più migliore in campo contro il Foggia e, Colantuono dovrà solo scegliere chi tra Bocalon, Rossi e Rodriguez, potrà far male alla difesa rosanero.

SalernoSport24
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com